Tempo di lettura: 2 minuti

LECCAbruzzese, leccezionale.itE (di Carmen Tommasi) – Trasformare la rabbia del post Martina Franca in atteggiamento positivo, fare bene con l’Ischia Isolaverde per chiudere in bellezza il 2014 e per far sorridere i tanto amareggiati tifosi. Giuseppe Abruzzese non ha dubbi e ha un solo pensiero per la testa, quello di dimenticare con una vittoria le due sconfitte di fila nei derby: “Naturalmente è normale che dopo la gara di sabato scorso ci sia amarezza e delusione in tutta la squadra e nell’ambiente in generale. Speravamo di vincere e volevamo che succedesse. Quando siamo scesi in campo conoscevamo già alcuni risultati, ma non siamo riusciti a portare a casa i tre punti. Adesso non ci resta -spiega l’ex difensore centrale del Crotone, classe ’81- che capire gli errori commessi e affrontare il prossimo impegno con maggiore energia ed entusiasmo. L’unica cosa positiva dell’ultimo turno è che il distacco dalla prima in classifica non è aumentato e questo non è da sottovalutare”.

IL MEA CULPA – L’ultima prestazione casalinga di sabato scorso contro i bianco-azzurri di Totò Ciullo deve essere dimenticata immediatamente: “Da parte nostra quella con il Martina non è stata affatto una bella partita, perchè ci sono mancate precisione, qualità e intensità nelle giocate. Dopo il gol dei nostri avversari abbiamo avuto una reazione, ma è stata confusa e indecisa. C’è poco da dire, non ci resta che fare bene nella prossima gara di Ischia e fare quello che sappiamo fare, perché è una partita importantissima”.

NESSUNA CONTESTAZIONE – A chi gli chiede se la squadra è stata contestata nell’allenamento a porte chiuse di oggi, “Abru” risponde così: “Alla ripresa degli allenamenti era presente la società e il presidente, che ha parlato alla squadra, spronandola a dare sempre il massimo in tutte le partite. Non c’erano nessun’altro e nemmeno i tifosi a Squinzano. La seduta era a porte chiuse, ma ogni volta che in passato sono venuti i nostri supporter, il mister ha deciso di farli entrare. Sappiamo della loro amarezza,  visto che è anche la nostra. Sta a noi, però,  far tornare l’entusiasmo e ne abbiamo la possibilità già da domenica prossima.”

RISALIRE – Anche quest’anno il gruppo è unito e voglioso di riscatto: “Il nostro punto di forza? Rispondo la stessa cosa dello scorso campionato, il gruppo. In questa squadra è alla base di tutto. Tutti puntiamo allo stesso obiettivo e al bene di questa maglia. Siamo tutti dei bravi ragazzi e vogliamo solo il bene del Lecce. Il patron Savino Tesoro arrabbiato? Lo capisco, lo è come lo siamo tutti noi…”.

Qui di seguito il video con le dichiarazioni della conferenza stampa del difensore di Andria, tenuta questo pomeriggio al “Via del Mare”, alla presenza delle due belle, sorridenti e vivaci figlie del giocatore giallorosso.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.