Tempo di lettura: 1 minuto

img1024-700_dettaglio2_TimesGli angeli di Ebola, i medici, i volontari e tutte le persone che si battono contro il virus letale, sono state scelte da Time come “personaggio dell’anno 2014”. Il settimanale americano ha voluto rendere un tributo al coraggio di chi rischia il contagio e quindi la vita, per salvare i malati e fermare l’epidemia.

“Ebola è una guerra, un pericolo. Il sistema sanitario globale non è ancora forte abbastanza per metterci al sicuro dalle malattie infettive“, ha scritto il direttore Nancy Gibbs, annunciando la decisione. “Il resto del mondo può dormire di notte perchè un gruppo di uomini e donne sono pronti a restare in piedi e a combattere”, ha aggiunto.

Il virus dell’Ebola si trasmette attraverso il contatto diretto con i fluidi corporei di pazienti che sviluppano sintomi, tra cui febbre e vomito. Il bilancio delle vittime nei tre Paesi maggiormente colpiti, Liberia, Sierra Leone e Guinea, dopo lo scoppio dell’epidemia, è di 6.331 su un totale di 17.800 casi, secondo gli ultimi dati dell’Organizzazione mondiale della Sanità. Lo scorso anno Time designò papa Francesco come “personaggio dell’anno”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.