Tempo di lettura: 1 minuto
Matteo Longo
Matteo Longo

NARDÒ (di G.De Pandis)- Il capitano rimane. Il divorzio tra Alessio Antico e il Nardò dura solamente un giorno e, come affermato dallo stesso centrale neretino, si riduce in un malinteso che ha fatto solamente spaventare i tifosi del Toro, subito solidali con il proprio capitano. Antico, tramite il suo profilo Facebook, chiude la questione definitivamente: “Tutto risolto !!! Preciso che la società non mi aveva mandato via, il mister non mi aveva mandato via , ma è nato tutto da un malinteso e la decisione l’avevo presa io !”. La concorrenza dietro però aumenterà per il condottiero granata. L’ACD Nardò, con un comunicato sul suo sito ufficiale, ha annunciato l’arrivo dei due difensori Gianni Montrone, dal Bitonto, e Antonio Anglani, ex Mola e Andria. Montrone, nato a Bari e cresciuto nel vivaio biancorosso, prima dell’esperienza bitontina ha vestito le maglie di San Paolo Bari, Martina, Bisceglie e Molfetta. La carriera di Anglani, centrale di Cisternino, è stata spesa invece tra Andria, Monopoli, Galatina e Francavilla Fontana, prima dell’avventura di Mola dopo un secondo periodo con la maglia federiciana. Gli arrivi dei due difensori fanno salire a cinque il numero di centrali a disposizione di mister Nicola Ragno: oltre a Montrone ed Anglani, la difesa del Nardò può contare su De Icco, Antico e Romeo, per un totale di cinque mastini. Al riguardo, non sarebbero da escludere delle cessioni. Sul fronte cessioni, la punta classe 1995 Matteo Longo si trasferisce in quel di Galatina. Il leccese, poco utilizzato in questi primi mesi, ha preferito sposare la causa biancostellata, alla ricerca della salvezza.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.