Tempo di lettura: 3 minuti
DSCF3568
Oronzo Valletta

LECCE – Indignato, stizzito e spazientito, prima come tifoso giallorosso e poi come Avvocato, Oronzo Valletta, rappresentante delle associazioni dei tifosi in seno al C.D.A. dell’US Lecce, alza la voce contro il Foggia calcio s.r.l. e lo fa inviando un fax, con il quale invita la società dauna a risolvere urgentemente il problema che ha creato il circuito BookingShow, che non ha permesso ai tifosi del Lecce di acquistare il biglietto per la gara di oggi contro il Foggia entro i termini precedentemente previsti.

Abbiamo raggiunto l’Avvocato Valletta e gli abbiamo chiesto come si muoverà ora; lo stimato professionista leccese, ha risposto così: “Al fax che abbiamo già inviato seguirà una telefonata nelle prime ore del mattino, sperando di riuscire ad ottenere il risultato desiderato, se così non fosse decideremo quello che sarà più giusto fare. Certamente i tifosi del Lecce, così come tutti i tifosi che intendono seguire la propria squadra, sono stanchi di essere penalizzati”.

Di seguito il testo e la foto del fax inviato:

Spett.le FOGGIA CALCIO srl

10819036_1507011716244929_171320074_n
Il fax

Oggetto: Gara Foggia – Lecce del 05.12.2014, ore 20245,, Campionato Italiano di Calcio Lega Pro Girone C, acquisto biglietti settore ospiti.

Scrivo nella mia qualità di rappresentante dei tifosi nel c.d.a dell’US Lecce S.p.A. (relativamente alle tematiche riguardanti la tifoseria) oltre che per mandato ricevuto da numerosi sostenitori dell’US Lecce, dei quali per esigenze di massima celerità riservo di fare i nominativi nella proponenda azione risarcitoria di cui innanzi.

È accaduto che, mentre con comunicato ufficiale codesta società significava che il biglietto per il settore ospiti avrebbe potuto essere acquistato entro le ore 19:00 di oggi 04.12.14, questa possibilità è stata clamorosamente ed illegittimamente negata, almeno fin dal primo pomeriggio di oggi, ai sostenitori del Lecce che hanno chiesto di acquistare il tagliando presso i punti vendita del circuito BookingShow. L’impedimento di “natura tecnica” addotto dal personale dei suddetti punti vendita non può certo riversarsi sui tifosi del Lecce, i quali hanno legittimamente confidato nell’acquisto del biglietto entro l’ora indicata da Foggia Calcio srl, la quale, non avendo fornito il servizio promesso, è certamente responsabile dell’accaduto, a nulla rilevando che ve ne siano altri (peraltro è evidente quanto meno una culpa Ìn eligendo nella scelta del circuito di vendita dei biglietti, ove risulti la responsabilità di quest’ultimo).

Di certo, se il problema non verrà responsabilmente risolto entro domani mattina, prorogando in qualche modo la possibilità di acquistare il biglietto del settore ospiti, a Lecce o direttamente a Foggia, proporrò, nell’interesse dei tifosi che me ne hanno già conferito mandato, un’azione risarcitoria nei confronti di codesta società, essendo innegabile il danno subito da costoro sia per avere invano girovagato per un intero pomeriggio lavorativo tra i punti vendita abilitati sia per avere subito un’ingiusta ed illegittima privazione del loro sacrosanto diriuo di assistere alla gara (oltre, evidentemente, al costo del viaggio per chi 1o aveva pagato in anticipo). Inoltre, ancor prima dell’azione risarcitoria, sarà inoltrata una dura protesta a tutti i soggetti interessati, in primis Lega Pro, non essendo possibile che a parole si dica di volere incentiyare l’afflusso allo stadio dei tifosi (gli unici che – pagando e non guadagnando – reggono la “baracca Calcio”) e nei fatti si tradisca ed offenda, con simili comportamenti, la loro passione.

Confidando ancora nella ragionevolezza, e quindi nella risoluzione del problema domani mattina, porgo i migliori saluti.

Aw. Oronzo Valletta

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.