Tempo di lettura: 5 minuti
Italo 1
Foggia-Lecce, i precedenti

LECCE (di Italo Aromolo) – Dopo la prima storica vittoria sul campo del Benevento, un altro tabù da sfatare attende il Lecce di Franco Lerda in quel di Foggia: espugnare lo stadio “Zaccheria” a distanza di oltre mezzo secolo dall’ultimo successo. Era il 20 maggio 1962 quando i salentini guidati da Dino Bovoli si aggiudicavano una gara decisiva per la promozione in Serie B: i gol di Francesco Arfuso e Giuseppe Malavasi valevano il sorpasso in classifica e il primo posto in solitaria, a +1 sui rivali foggiani (finale: 1-2) quando mancavano appena due giornate alla fine del campionato di Serie C. La promozione cadetta pareva cosa fatta per la formazione salentina, se non che un clamoroso harikiri negli ultimi 180’ – 1 punto in 2 partite – ribaltò incredibilmente la situazione e consegnò la Serie B alla compagine dauna.

Dopo quell’exploit, 6 sconfitte e 3 pareggi hanno reso amare le trasferte leccesi in terra foggiana. Su tutte, il 5-0 con cui nella massima serie il Foggia di Zdneck Zeman annientava il Lecce in caduta libera verso il baratro della Serie B. Aperta parentesi sull’undici rossonero che scese in campo quel 23 gennaio 1994: in porta c’era il compianto Franco Mancini, a cui è stata intitolata la “Curva Nord” dell’impianto foggiano. In difesa, ecco l’ex allenatore del Savoia Bucaro, mentre a centrocampo giocavano l’ex tecnico del Pescara Stroppa insieme all’attuale diesse del club, Giuseppe Di Bari. Dopo un primo tempo di relativo contenimento (1-0 con Cappellini), nella seconda frazione lo stra-potere zemaniano completava l’opera di una delle peggiori sconfitte in trasferta nella storia dell’U.S. Lecce (soltanto due volte si è fatto peggio, perdendo 6-0 con Udinese e Inter). Sconfitta sul campo ma trionfo assoluto nella partita dell’ironia per il Lecce e i suoi tifosi: al gol del 3-0 per i padroni di casa, i supporters venuti dal Salento si consolavano intonando un coro sulle note  del popolare cartone animato: “Heidi, Heidi, ti sorridono i monti..”.

Italo 2
Foggia-Lecce, i precendenti

Andò sicuramente meglio il 15 febbraio 1997 in quello che resta l’ultimo precedente ufficiale tra le due squadre: il Lecce targato Ventura usciva imbattuto dallo “Zaccheria” (0-0) e continuava la sua marcia a briglie sciolte verso la promozione in Serie A poi arrivata a fine stagione. In quel Foggia, militavano giovanissimi i futuri giallorossi David Di Michele e Andrea Zanchetta: il primo giocò soltanto pochi minuti senza incidere, il secondo non prese parte alla gara. Storie di ex anche in casa Lecce: il centrocampista Cristian Baglieri tornava a giocare nello stadio che l’aveva visto protagonista pochi mesi prima nel Foggia di Delio Rossi.

Curiosità. il Lecce non segna un gol in casa del Foggia da 662 minuti. L’ultima realizzazione risale al 4 settembre 1977, in una gara di Coppa Italia: dopo il vantaggio rossonero firmato da Gigi Delneri, Giuliano Belluzzi pareggiava i conti per il Lecce siglando il gol del definitivo 1-1. Era la prima stagione del dottore Palaia e il Lecce era guidato da Lamberto Giorgis, che avrebbe allenato il Foggia nelle stagioni 1982/’83 e 1984/’85.

Il bilancio dei 26 precedenti tra Foggia e Lecce è largamente favorevole ai satanelli, vittoriosi in 13 occasioni al cospetto di 6 pareggi e 7 sconfitte. Anche il borsino-gol pende a vantaggio dei dauni, che hanno realizzato 34 reti, incassandone 18.

I doppi ex: oggi Agnelli e Bencivenga. Nonostante un digiuno di derby lungo 17 anni, non mancati anche in tempi più recenti calciatori che hanno scritto la storia di entrambi i club. Nella gara di domani, saranno capitan Cristian Agnelli e il terzino destro Angelo Bencivenga gli ex di turno, entrambi sponda rossonera. Agnelli, nato e cresciuto calcisticamente a Foggia, ha vinto uno scudetto con la Primavera di mister Robertino Rizzo ma non ha mai avuto modo di esprimere le sue potenzialità in prima squadra (il club di Piazza Mazzini gli ha riservato anni di prestiti prima della definitiva cessione nel 2010, proprio al Foggia). Più fresca l’esperienza salentina di Bencivenga, colpo di mercato (incompiuto) dell’estate 2013: dopo tanti infortuni e poche presenze (solo 5), a gennaio il laterale napoletano fu ceduto al Como.

Di seguito, alcuni calciatori e/o allenatori che hanno militato sia nel Lecce che nel Foggia:

  • Cristian Agnelli, centrocampista del Lecce nelle stagioni 2002/’03 e 2009/’10 e attuale centrocampista del Foggia.
  • Giuseppe Anastasi, difensore del Lecce nella stagione 1997/’98 e difensore del Foggia nelle stagioni 1995/’96 e 1998/’99.
  • Cristian Baglieri, attaccante del Lecce nella stagione 1996/’97 e attaccante del Foggia nella stagione 1995/’96
  • Angelo Bencivenga, attuale difensore del Foggia e difensore del Lecce nella stagione 2013/’14.
  • Emiliano Biliotti, attaccante del Lecce dal 1999 al 2002 e attaccante del Foggia nella stagione 2005/’06.
  • Alberto Bigon, centrocampista del Foggia nella stagione 1970/’71 e allenatore del Lecce nel 1992.
  • Christian Cimarelli, centrocampista del Lecce nella stagione 1998/’99 e centrocampista del Foggia nella stagione 2004/’05.
  • David Di Michele, attaccante del Lecce dal 2010 al 2012 e attaccante del Foggia dal 1996 al 1998.
  • Daniele Franceschini, centrocampista del Lecce nel 2004 e centrocampista del Foggia nella stagione 1997/’98.
  • Cataldo Gambino, attaccante del Lecce dal 1959 al 1961 e attaccante del Foggia dal 1962 al 1969.
  • Elio Gustinetti, attaccante del Foggia dal 1978 al 1980 e nella stagione 1981/’82 e allenatore del Lecce nel 2013
  • Alberto Malusci, difensore del Foggia nel 1998 e difensore del Lecce dal 2000 al 2002.
  • Vincenzo Marruocco, portiere del Lecce nella stagione 1998/’99 e portiere del Foggia dal 2004 al 2007.
  • Pasquale Padalino, difensore del Foggia tra il 1988 e il 1992 e nella stagione 1994/’95. Allenatore del Foggia dal 2012 al 2014. Difensore del Lecce nella stagione 1993/’94.
  • Delio Rossi, centrocampista del Foggia dal 1981 al 1987, allenatore del Foggia nella stagione 1995/’96, della Berretti del Foggia dal 1991 al 1993 e del Lecce dal 2002 al 2004.
  • Andrea Zanchetta, centrocampista del Foggia dal 1995 al 1997 e centrocampista del Lecce dal 2007 al 2009.
  • Zdenek Zeman, allenatore del Foggia dal 1989 al 1994, nella stagione 1986/’87 e 2010/’11. Allenatore del Lecce nella stagione 2004/’05 e nel 2006.
  • Lamberto Giorgis, allenatore del Lecce nella stagione 1977/’78 e allenatore del Foggia nelle stagioni 1982/’83 e 1984/’85.
  • Ferenc Plemich, giocatore del Lecce dal 1928 al 1930 e allenatore del Lecce dal 1928 al 1930, nella stagione 1936/’37, nella stagione 1941/’42, nella stagione 1945/’46 e nel 1949. Allenatore del Foggia nella stagione 1940/’41.
  • Cesare Migliorini, allenatore del Lecce nella stagione 1949/’50 e allenatore del Foggia dal 1951 al 1954.Calcio e storia: accadeva che.. Di seguito, alcuni avvenimenti storici che si sono intrecciati con la prima sfida tra Foggia e Lecce (9 giugno 1929).

Nel 1929, anno del primo Foggia-Lecce, accadeva che… 

  • Alexander Fleming scopre la penicillina.
  • Grave crisi economica mondiale e crollo della borsa di Wall Street.
  • Nasce lo stato di Città del Vaticano.
  • Vengono firmati i Patti Lateranensi.
  • Inaugurazione del MoMA di New York.
  • Nasce “Braccio di Ferro”.
  • Moravia pubblica gli “Indifferenti”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.