Tempo di lettura: 2 minuti

Cenone-di-NataleSarà un Natale “strano” per gli italiani. Aumentano le famiglie che non possono contare sulla tredicesima. Un italiano su quattro, infatti, secondo un sondaggio Confesercenti-Swg, dichiara infatti di non avere nel proprio nucleo familiare nessuno che benefici dello stipendio in più, contro il 22% dello scorso anno. In generale, comunque, grazie alla bassa inflazione e agli aumenti contrattuali le tredicesime quest’anno ammonteranno a 42,3 miliardi, in aumento dello 0,6%, pari a 8 euro in più per ogni lavoratore. 12,8 miliardi finiranno però in mutuo e conti in sospeso.

Il 2014 -per il sondaggio- è stato un anno difficile in cui la situazione dell’Italia è peggiorata, ma il Natale è sempre il Natale e le famiglie spenderanno per i regali 7 miliardi di euro, 270 milioni in più rispetto allo scorso anno, anche se preferiranno la convenienza alla qualità. Il 47% degli italiani si avvicinano alle festività con un atteggiamento “speranzoso”. A dare una mano saranno le tredicesime, pari a 42 miliardi (in media +8 euro a lavoratore)

Malgrado l’aumento della spesa, solo il 14% degli intervistati del sondaggio afferma di voler spendere di più per i regali rispetto alle festività dello scorso anno, mentre il 31% opta per una spesa in linea con il 2013 ed il 55% sceglie invece, per quest’anno, di spendere meno. Tra gli italiani permane, quindi, un atteggiamento di grande prudenza e quest’anno la convenienza sarà la parola d’ordine per destreggiarsi tra le vie dello shopping natalizio: il 71% del campione risponde, infatti, che si potrà permettere regali convenienti per festeggiare, mentre solo il 16% preferirà regali di qualità per i propri cari ed, infine, un 13% ammette che non potrà permettersi nessun regalo.

Per i più piccoli si tenderà, però, ad orientare la scelta verso regali utili, come evidenzia la scelta del 43% del campione, ma un 31% non rinuncia alla tradizione dei giochi di una volta ed, infine, un 12% che opterà per sorprese tecnologiche. Il 60% degli italiani, comunque, ridurrà le spese natalizie. Il piccolo aumento delle tredicesime, dovuto alla bassa inflazione e agli aumenti contrattuali, sarà un sollievo, ma solo per alcuni: ben un italiano su quattro, infatti, dichiara di non avere nel proprio nucleo familiare una persona che beneficia dello stipendio in più. Inoltre ben 12,8 miliardi serviranno a pagare mutui e conti in sospeso. Ma i regali che gli italiani vorrebbero trovare sotto l’albero non si comprano con le tredicesime: il 35% vota per la riduzione della disoccupazione, il 30% per un calo delle tasse, il 24% per un contenimento di privilegi e abusi.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.