Tempo di lettura: 3 minuti
Emilio Volpicelli
Emilio Volpicelli

GALLIPOLI (di G.De Pandis)- Un apparente big-match di testa caratterizza la decima giornata del campionato Serie D- Girone H. Il Gallipoli, reduce dal pari casalingo contro il Taranto, e balzato al secondo posto dopo i tre punti sub judice della partita contro il San Severo, sarà di scena al “Viviani” di Potenza contro i rossoblù locali, anch’essi secondi a quota 19 punti in uno strano terzetto con Gallo e Bisceglie all’inseguimento della capolista Fidelis Andria, battistrada a 22. La partita tra seconde rimane un big-match apparente a causa delle diverse ambizioni per il prosieguo del campionato tra salentini e lucani: orientati alla salvezza i giallorossi, desiderosi di una stagione da protagonisti i potentini.

Rinascita rossoblù– Il Potenza (denominato ufficialmente FC Rossoblù PZ), squadra candidata alla promozione in Lega Pro, insegue la resurrezione del calcio del capoluogo lucano, infatti, alla retrocessione dalla Prima Divisione della stagione 2009-10 (stagione seguita alla retrocessione sul campo dell’annata precedente) seguì il rovinoso fallimento con la ripartenza dall’Eccellenza e la strana coabitazione tra due club della stessa città. La stagione 2011-12 è quella del doppio club in Eccellenza Lucana: l’Atletico Potenza, reduce dalla vittoria del campionato di Promozione, e lo storico Potenza Sport Club condivisero lo stesso campionato. L’Atletico conquistò la Serie D con un perentorio primo posto e il Potenza Sport Club, dopo un mesto 16° posto nel torneo regionale, dichiarò fallimento. Il cambio di denominazione del 2012 non portò fortuna: il neonato Città di Potenza arrivò 18° in D e retrocesse ancora in Eccellenza Lucana, campionato dove il calcio potentino venne preso in mano dalla neonata Rossoblù Potenza, capace prima di dominare l’Eccellenza e poi di presentarsi ai nastri di partenza di questa Serie D con intenzioni di vittoria, ambizioni che rivorrebbero dare identità all’altra piazza importante del calcio della Basilicata, ultimamente tinto soltanto del biancoblu del Matera di Columella. Il curriculum della squadra allenata da Domenico Giacomarro sembra rispettare le attese: una serie di 6 vittorie tra la 3^ e l’8^ giornata ha fatto schizzare in alto i rossoblù dopo il solo punto nelle prime due partita. Il magic moment è stato interrotto domenica scorsa da uno scivolone inaspettato. Il Potenza è caduto a Sarno con un 3-1 che ha frenato una corsa che sembrava ininterrotta.

Qui Gallo– In casa Gallipoli mister Volturo ha cercato di preparare al meglio l’impegno di oggi pomeriggio, nonostante il diluvio di venerdì che ha ovviamente impedito la seduta di allenamento ai giallorossi. Al “Viviani” Gli jonici non potranno contare sul bomber Mino Tedesco, fermato dal giudice sportivo per la quarta ammonizione, ma recupereranno il metronomo centrale Zaminga. L’allenatore ex Copertino non snaturerà il suo credo tattico e affiderà a Emilio Volpicelli il compito di punta centrale in sostituzione dell’esperto bomber brindisino. Il classe 1992 di Scampia potrebbe creare non pochi grattacapi alla difesa potentina grazie alle sue giocate fulminee ed al suo fiuto per la porta. Ai lati del campano agiranno Presicce, che ritornerà in avanti dopo la partita da mezzala contro il Taranto, e Giuseppe Negro. A centrocampo Puglia e Mariano giocheranno ai lati del play Zaminga e dietro, davanti al portiere Costantino pronto al riscatto dopo l’errore del “Bianco” di sette giorni fa, sono sicuri dell’impiego i terzini Rotunno e Stranieri e il capitano Casalino; per l’altro posto da difensore centrale il rientrante Sportillo è favorito su Cornacchia.

I 20 convocati di mister Sergio Volturo per la partita di domani, con fischio d’inizio alle 14:30

PORTIERI 
Costantino, Passaseo

DIFENSORI
 Alessandrì, Casalino, Cornacchia, Gigante, Levanto, Sportillo, Stranieri

CENTROCAMPISTI
 Filoni, Legari, Mariano, Puglia, Rotunno, Solidoro, Zaminga

ATTACCANTI 
Negro G., Negro M., Presicce, Volpicelli

L’incontro sarà arbitrato da Claudio Gualtieri della sezione di Asti. Il fischietto piemontese sarà coadiuvato da Alberico Galluccio e Francesco Pallini, entrambi della sezione di Avellino.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.