Tempo di lettura: 2 minuti
10807856_479659925509926_1742374026_n
Berretti, il Lecce vince a Matera

(di Tommasi Micelli) – Ancora una grande prova di carattere dei ragazzi della formazione Berretti del Lecce che vincono in rimonta in casa del Matera e rimangono da soli in vetta alla classifica staccando la Reggina sconfitta con un rotondo 4-1 in casa del Messina.

Su un campo reso pesante anche delle avverse condizioni atmosferiche, non passano nemmeno dieci minuti e i padroni di casa allenati da mister Sportelli colpiscono i giallorossi a freddo e passano in vantaggio. Moriero e compagni non ci stanno a soccombere e iniziano fin da subito a macinare bel gioco ma la qualità del centrocampo azzurro e la rapidità degli attaccanti crea non pochi grattacapi ai giallorossi che capiscono di non poter fare eccessivo affidamento sulle palle basse. Passa solo un quarto d’ora dal goal subito e il bel gioco si concretizza con un calcio d’angolo che Moriero schiaccia in rete anticipando la difesa avversaria.

I giallorossi vogliono completare la rimonta ma in apertura di secondo tempo, nonostante l’ingresso in campo di Molfetta al posto di Sindaco, soffrono la pressione dei lucani. Mister Morello lo capisce, ordina il passaggio dal 4-3-1-2 al 4-2-3-1 e inserisce Maiolo e Chiriatti al posto di Capristo e Parlati.

cassano 1
Cassano autore del gol partita

La partita è combattuta e non mancano le occasioni che potrebbero portare entrambe le squadre a conquistare il vantaggio ma quando il Matera, a pochi secondi dal fischio finale, sembra ormai rassegnato alla conquista di un prezioso punto contro la capolista, il Lecce trova la via del goal: esattamente come una settimana fa, Pirretti crossa da corner sul secondo palo dove c’è pronto il solito Cassano che firma il goal che regala al Lecce i tre punti.

È subito dopo il goal che avviene un episodio che costringerà Federico Moriero a saltare il prossimo match casalingo contro la Salernitana: mentre tutta la formazione salentina era impegnata a festeggiare, un giocatore del Matera atterra, tirandolo per i capelli, l’autore del goal del pareggio che inspiegabilmente viene espulso dal direttore di gara. Questo episodio, comunque, non impedisce la festa per la vittoria e soprattutto per la conquista della vetta della classifica da cui i giallorossi staccano la Reggina di tre punti e Juve Stabia e Melfi di sei.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.