Tempo di lettura: 1 minuto

10743343_10203723940511534_78739182_nLECCE (di Car. Tom.) – Otto mesi di lungo inferno e poi finalmente la liberazione. Dario D’Ambrosio, dopo il lungo infortunio nella gara dello scorso 7 marzo con il Viareggio e la relativa operazione alla caviglia destra, è tornato oggi in campo nella gara di Coppa Italia di Lega Pro col Matera e nonostante il penalty sbagliato è più che soddisfatto per la bella prestazione che ha sfoderato in campo: “Eh si, ho sbagliato il rigore, ma oggi per me credetemi era più importante scendere in campo e sono felice di essere ritornato. Dopo tutto quello che ho passato in questi mesi e la lunga riabilitazione sono soddisfatto della mia prestazione, anche se siamo dispiaciuti per essere usciti dalla competizione”, esordisce il terzino destro ex Lumezzane.

IL RUOLO – Il tecnico Franco Lerda ha schierato contro gli uomini di Gaetano Auteri il difensore napoletano nel ruolo di centrale: “A livello fisico mi ha agevolato molto giocare da difensore centrale e fino ai supplementari sono riuscito a rimanere in campo forse proprio per questo. La condizione poi la ritrovi giocando, ma sono contento che la caviglia mi abbia dato poco fastidio ed è normale che oggi non badavo al passaggio sbagliato o al giro palla un po’ più lento, ma pensavo solo a sbloccarmi mentalmente. Io ho iniziato in passato a giocare come centrale e poi sono stato spostato anche a destra, faccio con piacere tutti e due i ruoli. Sono a disposizione e poi sarà il mister a scegliere”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.