Tempo di lettura: 8 minuti

Salernitana-LecceLECCE (di Italo Aromolo) – Salernitana-Lecce è il grande classico del Sud Italia. La gara che questa sera andrà in scena per la 30esima volta allo stadio “Arechi”, e che ha visto la sua prima edizione nel lontano 1927, si porta dietro una lunghissima tradizione di precedenti e doppi ex che l’ha resa una delle sfide più affascinanti del Girone C: basti pensare che hanno militato in entrambi i club soli vere e proprie istituzioni del calcio leccese e non come Zdenek Zeman, Gigi De Canio, Delio Rossi e Fabrizio Lorieri. A questo intreccio di corsi e ricorsi sul campo che già da sé varrebbe il prezzo del biglietto, fa da sfondo una rivalità sugli spalti che, tra uno sfottò e l’altro, contrappone da sempre le due tifoserie in virtù del gemellaggio che lega i supporters granata a quelli di fede barese. Tra precedenti e doppi ex, conosciamo meglio la storia del match-clou della decima giornata del campionato di Lega Pro- Girone C.

L’ultimo atto di Salernitana-Lecce è stato un monologo granata in campo e sugli spalti: alla prima giornata dello scorso campionato, mentre numerosi tifosi del Lecce rimanevano fuori dall’impianto campano perché sprovvisti della Tessera del Tifoso, gli oltre 13mila spettatori dell’ ”Arechi” spingevano i padroni di casa alla vittoria in rimonta sul Lecce di Checco Moriero, passato in vantaggio con gol di Fabrizio Miccoli e ripreso dalle marcature di Ginestra e Siniscalchi (2-1). Sembrava il prologo di una stagione trionfale per i granata di mister Sanderra, invece si rivelò la più classica delle illusioni di inizio stagione: dopo l’esonero di lì a poco di Mister Leggenda, la travagliata annata campana vide curiosamente l’alternanza di soli tecnici ex Lecce: prima Carlo Perrone, colonna difensiva del Lecce di Carletto Mazzone, e poi Angelo Gregucci, sfortunato nelle sua brevissima esperienza in Salento (5 partite nella stagione di Serie A 2005/’06) e fresco di sconfitta al “Via del Mare” alla guida della sua nuova squadra, la Casertana.

precedenti Salernitana-LeccePochi anni prima, in Serie B, lo stesso risultato girava a favore degli ospiti: il Lecce di mister Gigi De Canio, tecnico con un passato da calciatore granata nel 1981, si sbarazzava della virtualmente retrocessa Salernitana grazie ai gol di David Di Michele e Gianni Munari e si avviava alla conquista della promozione nel massimo campionato. Per la formazione campana andò a segno, direttamente da calcio d’angolo, l’ex della partita Ciccio Cozza: l’attuale allenatore della Reggina aveva vestito la maglia giallorossa alla fine degli anni ’90, sotto la guida tecnica di un altro ex calciatore della Salernitana come Nedo Sonetti.

Parata di doppi ex nella stagione di Serie B 2003’/04, terminata anch’essa con la promozione in Serie A dei salentini e la retrocessione in terza serie dei campani: la sfida dell’Arechi tra Lecce e Salernitana contrapponeva i granata Rodolfo Giorgetti e Anderson Babù ai giallorossi Alfonso Camorani e Giorgio Di Vicino. Tutti e quattro, chi prima, chi dopo, avrebbero avuto a che fare con la maglia dell’altra squadra. La formazione giallorossa, guidata nientemeno che dall’ex tecnico della Salernitana Delio Rossi, dovette arrendersi alle realizzazioni casalinghe di Cammarota ed Edy Baggio (2-1, inutile il gol leccese di Chevanton).

Verrebbe da dire che ogni qual volta il Lecce incontri la Salernitana nel campionato cadetto possa far festa: perché anche il precedente incontro fu il preludio di una promozione nel massimo campionato che i ragazzi di Giampiero Ventura raggiunsero al termine della stagione di Serie B 1996/’97. In inferiorità numerica fin dal primo quarto d’ora di gioco, gli ospiti passarono vantaggio con una rete di Cosimo Francioso che, su calcio di rigore, spiazzò l’ estremo difensore campano, nonché futuro giallorosso, Antonio Chimenti. La rete di Tosto nel secondo tempo fissò il parziale sull’1-1, risultato che deve aver ben impressionato i dirigenti campani se è vero che pochi anni dopo acquistarono due pezzi pregiati dell’argenteria giallorossa come il portiere Fabrizio Lorieri e il bomber Francesco Palmieri.

Nonostante una buona parte dei precedenti sia concentrata nei vent’anni di Serie C che Lecce e Salernitana condivisero a cavallo tra gli anni 50’ e ’70 (sono solo 5 i confronti negli ultimi 40 anni), il traffico di calciatori tra le due sponde è stato particolarmente intenso negli ultimi anni: Manuel Coppola, Jean-Pierre Cyprien, Tiziano Polenghi e Raffaele Schiavi sono solo alcuni degli eroi dei due mondi. E non ne mancano anche oggi: il portiere del Nicholas Caglioni ha vestito la maglia della Salernitana per soli sei mesi nella stagione di Prima Divisione 2010/’11, quanto bastò per diventare un vero e proprio idolo dei tifosi campani. I tifosi granata lo ricordano ancora oggi con grandissimo affetto e simpatia, tanto per le parate con cui, conquistandosi in poche gare il posto da titolare, contribuì sostanzialmente alla rincorsa play-off della propria squadra, quanto perché protagonista di un folkloristico gesto campanilista nei confronti dei rivali del Verona: in occasione della finale play-off tra le due squadre (gara per cui era stato squalificato), si mischiò in curva tra gli ultras campani indossando una maglietta con su scritto “Odio Verona”. La popolarità di cui tutt’ora gode in ambiente campano è tangibile anche sui social network: “Nicholas Caglioni, un nome, una leggenda” è il nome della pagina a lui dedicatagli nel 2010 dai tifosi granata, pagina che ad oggi conta circa 600 “like.

striscione SalernitanaMeno idilliaca l’esperienza in giallorosso dell’altro ex della partita, questa volta sponda granata: Manuel Giandonato, attuale centrocampista della Salernitana e impiegato della mediana del Lecce di Serse Cosmi nella stagione 2011/’12, ha non ha lasciato grandi rimpianti in Salento quando a fine campionato, dopo uno scarsissimo contributo alla rincorsa salvezza della compagine salentina (solo 8 presenze per lui), fece ritorno alla casa madre della Juventus.

Il bilancio di Salernitana-Lecce è nettamente favorevole alla formazione campana, vittoriosa in 14 dei 29 precedenti. Appena 5 le imposizioni salentine, mentre sono 10 le gare terminate in pareggio. Sono stati disputati in terza serie ben 20 precedenti. Gli altri 9 si distribuiscono tra Serie B (9) e Coppa Italia (2). Anche il borsino dei gol fatti-subiti sorride alla Salernitana, che ne ha realizzati 44 subendone 25.

Di seguito alcuni dei più importanti calciatori e/o allenatori che hanno militato sia nel Lecce che nella Salernitana:

Cristian Agnelli, centrocampista della Salernitana nella stagione 2006/’07 e Lecce nelle stagioni 2002/’03 e 2009/’10.

Anderson Babù, attaccante della Salernitana dal 2001 al 2003 e attaccante del Lecce dal 2004 al 2007.

Anselmo Bislenghi, attaccante della Salernitana nella stagione 1949/’50 e attaccante del Lecce dal 1950 al 1955.

Ivo Buzzegoli, difensore della Salernitana dal 1946 al 1948 e difensore del Lecce dal 1950 al 1951.

Nicholas Caglioni, portiere della Salernitana nel 2011 e attuale portiere del Lecce.

Alfonso Camorani, centrocampista del Lecce nel 2003 e dal 2005 al 2007 e centrocampista della Salernitana dal 2001 al 2004.

Antonio Chimenti, portiere della Salernitana dal 1993 al 1997 e portiere del Lecce dal 1999 al 2002.

Manuel Coppola, centrocampista Salernitana nella stagione 2004/’05 e centrocampista del Lecce 2010/’11.

Francesco Cozza, centrocampista del Lecce dal 1997 al 1999 e centrocampista della Salernitana nella stagione 2009/’10.

Jean-Pierre Cyprien, difensore del Lecce dal 1997 al 1999 e difensore della Salernitana nella stagione 2000/’01.

Luigi De Canio, difensore della Salernitana nel 1981 e allenatore del Lecce dal 2009 al 2011.

Giorgio Di Vicino, centrocampista della Salernitana nelle stagioni 2001/’02 e 2003/’04 e centrocampista del Lecce nel 2002/’03.

Ivan Fatic, difensore della Salernitana nel 2009 e difensore del Lecce nel 2013.

Cataldo Gambino, attaccante del Lecce tra il 1959 e il 1961 e attaccante della Salernitana nella stagione 1961/’62.

Manuel Giandonato, centrocampista del Lecce nella stagione 2011/’12 e attuale centrocampista della Salernitana.

Rodolfo Giorgetti, centrocampista del Lecce dal 2000 al 2002 e centrocampista della Salernitana nel 2003.

Renato Greco, attaccante della Salernitana nella stagione 1997/’98 attaccante del Lecce dal 1998 al 2000 .

Fabrizio Lorieri, portiere del Lecce dal 1995 al ’99 e della Salernitana nel 1999/’00. Preparatore dei portieri del Lecce dal 2010 al ’13.

Vincenzo Marruocco, portiere del Lecce nella stagione 1998/’99 e portiere della Salernitana nella stagione 2002/’03.

Roberto Miggiano, difensore Lecce dall’83 all’85 e ’87-’90; difensore Salernitana nell’86/’87. All. Giovanili Lecce dal 2004 al ’06.

Francesco Palmieri, attaccante del Lecce dal 1995 al 1998 e attaccante della Salernitana nel 2001.

Giuseppe Papadopulo, difensore della Salernitana nella stagione 1976/’77 e allenatore del Lecce dal 2006 al 2008.

Marco Pecoraro Scanio, centrocampista della Salernitana dal 1988 al 1991 e centrocampista del Lecce nella stagione 1994/’95.

Tiziano Polenghi, difensore della Salernitana nel 2005 e difensore del Lecce tra il 2005 e il 2009.

Pietro Santin, ala della Salernitana dal 1960 al 1963 e allenatore del Lecce nelle stagioni 1978/’79 e 1986/’87.

Raffaele Schiavi, difensore Salernitana nella stagione 2004/’05 e difensore del Lecce dal 2005 al 2010.

Nedo Sonetti, difensore della Salernitana nel 1972/’73 e allenatore nel 2000/’01. Allenatore del Lecce nel 1993 e dal ’97 al ’99.

Mariano Stendardo, difensore del Lecce nel 2004 e difensore della Salernitana nella stagione 2009/’10.

Ugo Starace, centrocampista del Lecce nel 1931’32 e 1938/’39 e allenatore nel ’57/’58. Centrocampista della Salernitana nel 1934/’35.

Alessandro Tulli, attaccante della Salernitana nella stagione 2003/’04 e attaccante del Lecce dal 2006 al 2008.

Angelo Gregucci, allenatore del Lecce nel 2005 e allenatore della Salernitana nel 2005 e nel 2014.

Nicola Chiricallo, allenatore della Salernitana nella stagione 1972/’73 e allenatore del Lecce dal 1974 al 1976.

Carlo Perrone, difensore del Lecce nella stagione 1987/’88 e allenatore della Salernitana dal 2012 al 2014.

Carlo Regalia, allenatore della Salernitana nella stagione 1976/’77 e direttore sportivo del Lecce nel 2003 e nella stagione 2005/’06.

Mario Russo, centrocampista del Lecce dal 1964 al 1966 e dal 1977 al 1979 e allenatore della Salernitana nella stagione 1986/’87.

Zdenek Zeman, allenatore della Salernitana nella stagione 2000/’01 e allenatore del Lecce nella stagione 2004/’05 e nel 2006.

Delio Rossi, allenatore della Salernitana dal 1997 al 1999 e allenatore del Lecce dal 2002 al 2004.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.