Tempo di lettura: 3 minuti

Lerda mani in tascaSQUINZANO (di Carmen Tommasi) – Guardare solo in casa propria e dare il massimo in ogni partita facendo in campo quello che meglio si sa fare. Il tecnico Franco Lerda, alla vigilia dell’ostica trasferta in casa della Salernitana nel “caloroso” stadio Arechi, sembra avere la ricetta giusta per il male di trasferta della sua squadra, ma ciò che conta per l’ex Toro è scendere in campo con la mentalità giusta: “Domani affronteremo la Salernitana, che come noi è una squadra attrezzata per poter arrivare fino in fondo a questo campionato. Sicuramente sarà una partita di cartello tra due squadre che lotteranno fino alla fine per i primi posti della classifica, ma oltre al valore dei nostri prossimi avversari -spiega l’allenatore piemontese- ci aspetta un ambiente caldo, visto che il pubblico di Salerno è numeroso e rumoroso, ma dobbiamo guardare a noi stessi, proporre in campo quello che sappiamo fare meglio e quello che proviamo in settimana. Credo che in questo momento la classifica stia rispecchiando i valori di inizio anno, con diverse squadre, tra cui noi, Benevento, Salernitana, Casertana e Juve Stabia, racchiuse in pochi punti e questo dimostra un certo equilibrio”.

L’INFERMERIA – Il numero degli indisponibili diminuisce di partita in partita: “Abbiamo recuperato bene dalla gara di domenica con la Juve Stabia, solo Abruzzese ha avuto qualche problemino in settimana, ma oggi si è allenato regolarmente con il gruppo e siamo più positivi sulle sue condizioni rispetto a ieri, domani vedremo come sta. Nei convocati rientra dalla squalifica Lopez, Miccoli ritorna e ha una condizione sufficiente, oltre a D’Ambrosio e Diniz che si aggregano con noi (i due difensori, convocati per la prima volta in questa stagione, non sono ancora al top e quasi sicuramente finiranno in tribuna, ndr), anche perchè domani notte ci fermiamo a Salerno e facciamo l’allenamento il sabato mattina in terra campana”.

MAL DI TRASFERTA – In cinque partite lontano dal “Via del Mare”, il Lecce non ha mai portato a casa risultato pieno: “Quella di domani è una partita da tripla? Si, ma questa è una prerogativa di tutte le mie squadre. Paradossalmente è più facile vincere in trasferta, rispetto alle gare in casa dove affronti avversari che si chiudono, anche se noi stiamo facendo meglio al Via del Mare (quattro vittorie su quattro, ndr). In questo momento dobbiamo cercare di continuare a fare quello che abbiamo fatto fino ad ora, migliorando il tutto ed essere più cinici sotto porta. Se analizziamo, però, le partite della mia squadra, anche fuori casa ha fatto bene, esclusa la gara di Messina. Questo anche contro il Matera e poi con il Savoia e la Juve Stabia meritavamo di vincere. I numeri dicono che non abbiamo mai vinto, ma io direi che l’atteggiamento avuto dai miei ragazzi è stato quello giusto. Poi si può vincere o meno, questo a volte dipende da poco e da episodi. Cerchiamo anche noi la prima vittoria in trasferta e dobbiamo cercare di fare quello che sappiamo meglio fare e di crederci, ma il nostro comune dominatore è stato sempre quello che non riuscivamo a capitalizzare e non solo quando perdevamo. Se miglioriamo la percentuale di tiri in porta e gol realizzati, andrà tutto molto meglio”.

PAPINI-SALVI – La squadra ha digerito al meglio la doppia e pesante assenza di Papini e Salvi a centrocampo: “In ogni allenamento tutti i componenti della rosa provano tutto, chi vede come lavoriaamo lo sa, e quando manca qualcuno chi scende in campo cerca di applicare la tattica di principio che si va a sviluppare. Chi gioca mette al servizio del gruppo le sue qualità. Poi, quando mancano due giocatori insieme, naturalmente cerchi di sviluppare un’altra idea di calcio senza snaturalizzarti, cercando però di mantenere un equilibrio sia quando attacchi che quando difendi. Questa idea di calcio è valida dal Bayern Monaco al Real Madrid. Se il singolo giocatore mette il suo talento e le sue peculiarità a disposizione della squadra, si diventa una formazione importante: i miei calciatori stanno facendo proprio questo”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.