Tempo di lettura: 2 minuti

10720988_10203613192502903_1675205130_nLECCE (di Carmen Tommasi) – Tira un profondo sospiro di sollievo Franco Lerda a fine partita per una vittoria bella e importante del suo Lecce contro la Casertana dell’ex Angelo Gregucci, dopo una settimana difficile per la pesante debacle con il Messina di sabato scorso: “Abbiamo fatto una buona gara e sono molto contento. Abbiamo vinto contro la migliore squadra che abbiamo incontrato fino ad adesso. La risposta dei miei ragazzi è stata importante -dichiara il tecnico piemontese- e non avevo dubbi sulla loro risposta caratteriale. Poi quando ci sta anche la prestazione tutto è più bello. Abbiamo disputato un buonissimo primo tempo e il 2-0 mi soddisfa ampiamente”. 

SALVI-PAPINI – L’unico aspetto negativo per l’ex Toro della gara contro i campani sono gli infortuni dei due centrocampisti Stefano Salvi e Romeo Papini: “Ho l’amaro in bocca per l’infortunio a Salvi che ha sentito un fastidio al ginocchio e ora dovremo fare gli accertamenti per capire di cosa si tratta. Papini ha un problema al quadricipite che ha sentito a fine gara. L’unica nota storta di questa giornata, ripeto, poterebbe essere questa”.

COMPLIMENTI A TUTTI – Tutta la squadra, insomma, ha giocato nel migliore nei modi: “Non voglio fare nomi, ma oggi voglio dire solo che Donida ha fatto bene. Nicolò è un ragazzo per bene: sta sempre zitto e oggi si è fatto trovare pronto, poi magari domenica prossima non giaca, ma oggi merita un plauso. Per il resto hanno fatto tutti bene, nessuno escluso. Carrozza? Mi è piaciuto molto, oggi ha giocato come quel giocatore che ricordavo quando affrontavo da avversario, ma tutta la squadra ha fatto bene. Abbiamo macinato gioco e abbiamo vinto meritatamente”.

IL 4-3-3 – Il Lecce oggi è sceso in campo a sorpresa con un nuovo modulo tattico: “Esperimenti? Gli allenatori lavorano, io magari sono una testa di caz.., ma so lavorare e non lo dico per presunzione, non faccio esperimenti ma faccio prove e mi piace provare. Oggi eravamo senza Miccoli e Della Rocca che non era al top. Negli ultimi due giorni abbiamo fatto un corso accellerato di 4-3-3. Ora sappiamo di poter fare bene anche in questa maniera. A me piace giocare bene e questo senza pensare ai moduli. Viene prima il risultato e poi il resto. Abbiamo trovato una nuova strada e ora vediamo come stanno gli interpreti dopo questa partita”, conclude soddisfatto l’allenatore giallorosso.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.