Tempo di lettura: 2 minuti

foto-9LECCE (di Carmen Tommasi) – Tanto fiero di indossare quella amata maglia e per questo doppiamente deluso per la pesante sconfitta di 3-1 del suo Lecce allo stadio “San Filippo” con il Messina. La partita in terra siciliana per Franco Lepore doveva essere quella della liberazione, dopo il lunghissimo stop per squalifica per i fattacci del derby farsa Salernitana-Nocerina, ma il centrocampista giallorosso, sceso in campo contro i biancoscudati dal primo minuto e per un solo tempo, è tornato nel Salento a mani vuote: “A livello personale sono contento di essere tornato a pieno regime –dichiara il leccese doc delle Case Magne- e a disposizione dei miei compagni, anche perché in questo periodo sono andato avanti allenandomi sempre bene per darmi la giusta forza. L’esordio è stato un’emozione forte, il risultato è andato male, ma sono sicuro che ci rifaremo già da sabato con la Casertana. Attacco sterile? Sono situazioni che possono succedere nel corso di una partita e dobbiamo cercare di affrontarle bene. Miccoli e Moscardelli calciano di più in porta e può succedere di sbagliare proprio per questo, come è successo sabato anche a me”.

JOLLY PREZIOSO  – L’importante è mettersi a disposizione del gruppo e dare il meglio in ogni partita: “L’ultimo anno mi è servito tanto, mi ha fatto maturare come persona e anche come calciatore. Sono a completa disposizione del mister, posso fare indistintamente più ruoli, da terzino a mezz’ala o esterno alto. Due anni fa avrei risposto male alla richiesta di fare il terzino, ma ora questa è una risorsa in più per la mia seconda esperienza a Lecce. Non ho ruoli preferiti, ma ripeto anche in difesa a destra mi trovo bene. Con Mannini ci siamo trovati bene e questo dopo esserci studiati anche in allenamento. La sostituzione a Messina? Ci può stare (dal 1′ del secondo tempo è stato sostituito con Filippo Carini, ndr), bisogna accettare le decisioni del mister, perché è lui che decide”.

L’AVVERSARIO – In Lega Pro non esistono partite facili e questo soprattutto nel girone C: “Sabato affronteremo la Casertana che ci precede in classifica. Sono una squadra costruita bene, noi veniamo da una sconfitta che brucia, vogliamo ripartire subito e questa è l’occasione giusta. Ai nostri tifosi dico di starci vicino, come hanno sempre fatto. So che non è facile, ma tutti uniti dobbiamo andare avanti nella stessa direzione. Loro sono importanti per noi. In trasferta noi in difficoltà? Chi affronta il Lecce lo fa come se stesse giocando contro la Juventus, vanno tutti sopra le righe e ci stuzzicano. Dobbiamo essere bravi ad essere noi stessi senza cadere in tranelli. Un mio gol sotto la nord come in passato? Spero di farlo già sabato (sorride, ndr), perchè dobbiamo far vedere chi siamo veramente e di che pasta siamo fatti”, conclude fiducioso Lepore.

Qui di seguito il video con le dichiarazioni del giocatore giallorosso, classe ’85, nella conferenza di oggi nella sala stampa “Sergio Vantaggiato” del Via del Mare.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.