Tempo di lettura: 2 minuti

10710603_10203463358197139_2302965659626288391_nLECCE (di Carmen Tommasi) – Tre punti importantissimi conquistati dal Lecce in casa con la Reggina frutto di una prestazione solida e robusta, anche grazie ad un reparto difensivo, “guidato” tra i pali dal gigante Nicholas Caglioni, che non subisce gol da tre partite di fila. La vittoria contro gli uomini di Ciccio Cozza e dell’ex David Di Michele, però, fa già parte del passato, perché mercoledì sera, con fischio d’inizio alle ore 20:30, il Lecce in quel di Torre Annunziata nella calda atmosfera dello stadio “Alfredo Giraud” se la dovrà vedere con il Savoia, squadra con quatt0 punti in classifica dopo quattro partite disputate dall’inizio della stagione. L’obiettivo del tecnico Franco Lerda e dei suoi è quello dei tre punti e di conquistare la prima vittoria stagionale fuori dalle mura amiche del “Via del Mare”, dopo la sconfitta ad Aprila con la Lupa Roma nella prima giornata e il deludente pareggio a Matera.

IL MODULO – Contro i biancoscudati  il Lecce dovrebbe partire dal primo minuto con il 4-4-2 (che in fase di possesso diventa un più “aggressivo” 4-2-4) per poi passare, magari, a gara in corso al modulo 3-5-2, così come successo allo stadio “XXI Settembre” di Matera, ma anche venerdì scorso contro i granata. Schieramento tattico questo su cui Miccoli e soci stanno lavorando ormai da due settimane con intensità in allenamento. In avanti sembra scontata la conferma della coppia d’attacco Della Rocca-Miccoli, così come la linea difensiva a quattro con Martinez (“El Tuma” verrà “spostato” a destra in attesa del recupero di uno tra D’Ambrosio e Diniz), Sacilotto (il centrocampista brasiliano ormai gioca da più partite nel nuovo ruolo di centrale difensivo), Abruzzese e la certezza Lopez a sinistra. Davanti alla difesa sicura la riconferma dell’ormai duo delle meraviglie Papini-Salvi, con a destra il tornante gallipolino Alessandro Carrozza e a sinistra la freccia Abdou Doumbia.

L’INFERMERIA – L’ex tecnico del Toro in terra campana dovrà rinunciare ancora agli infortunati lungodegenti Dario D’Ambrosio, Kevin Vinetot, Marcus Diniz, Mariano Bogliacino e molto probabilmente anche all’ultimo arrivato in casa Lecce, il brasiliano Filipe Gomes per un problema muscolare. Non ci sarà nemmeno il salentino doc Franco Lepore appiedato dal giudice sportivo per gli ormai noti fatti del derby farsa Salernitana-Nocerina e che potrà tornare in campo solo dopo il 29 settembre. Buone notizie, invece, per Giuseppe Abruzzese: l’ex Crotone, classe ’81, era uscito dal campo dolorante nel match contro la Reggina per un indurimento al flessore, ma il centrale di Andria ha recuperato in fretta e sarà nella lista dei convocati per la gara di mercoledì sera, così come Doumbia che aveva accusato dei crampi sempre nell’ultima gara contro i calabresi.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.