Tempo di lettura: 2 minuti

partenzaCASTRIGNANO DEI GRECI – In bici e poi in corsa per la solidarietà in terra grika con “Correre Insieme”, di cui si è disputata l’ottava tappa del circuito nazionale. Questo è quanto accaduto, domenica scorsa, sull’asse Caprarica-Castrignano dei Greci a cui hanno preso parte, nell’insieme dei due eventi sportivi, circa 600 amatori di ogni età. Una manifestazione allargata, a firma Fondazione Vodafone Italia e Uisp, il cui incasso è stato completamente devoluto ad Aza Onlus, organizzazione castrignanese, presieduta da Donato Amato, che si occupa di promuove la pratica sportiva a favore delle persone affette da sindrome di Down.

E’ stata, pertanto, una giornata all’insegna dello sport per il sociale ma anche di visioni green, come quelle vissute dai corridori nella splendida cornice del Parco delle Pozzelle di Castrignano dei Greci. A tal proposito, a tagliare per primi il traguardo di “Correre Insieme”, dopo aver percorso 8,5 km, nelle rispettive graduatorie, sono stati Redoulane Marsali e Francesca Mele. Mentre a giungere per ultimo, ma primo per gli applausi tributati dal gran pubblico presente, è stato il settantenne Silvio Palma.

Il pres. Uisp, Gianfranco Galluccio  premia Francesca Mele
Il pres. Uisp, Gianfranco Galluccio premia Francesca Mele

Nel mezzo del flusso di arrivi, braccia alzate anche per il duo di coppia Stefano Petrarca e Francesco Spagnoli, primi nella categoria ipovedenti, Daniele Martella e Monia Gaetani, vincitori nella categoria Liberi, e per i tanti, tutti divisi in fasce d’età, si sono sfidati ma soprattutto divertiti.

Nella gara di bici cross, “Trofeo Salento Cup Mtb”, hanno invece primeggiato Luigi Stomeo e Antonella Capone, entrambi vincitori al traguardo di Caprarica.

Un successo, quindi, per tutti, che così ha racchiuso Gianfranco Galluccio, presidente provinciale Uisp Lecce: “Ancora una volta, la Uisp centra al meglio i suoi obiettivi e, nello specifico, dell’evento nazionale Correre Insieme, grazie al prezioso contributo della Fondazione Vodafone Italia. Infatti, Vodafone, anche nella tappa di Castrignano dei Greci, ha raddoppiato il valore delle iscrizioni permettendo così di poter dare una mano ai progetti sociali che per quanto riguarda il nostro territorio andranno a sostegno di Aza Onlus”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.