Tempo di lettura: 2 minuti
Mannini 2
Daniele Mannini

SQUINZANO (di Carmen Tommasi) – Daniele Mannini è di pochissime parole, ma con le idee ben chiare su quello che si aspetta dal suo Lecce già dalla prossima partita di campionato di venerdì sera contro la Reggina. L’esterno di centrocampo, ex Pisa, ritorna sul pareggio in casa del Matera ed è convinto che la sua squadra sia sulla strada giusta per dare una sterzata positiva alla stagione: “A Matera quello che abbiamo conquistato -spiega il 31enne ultimo arrivato in casa giallorossa col calciomercato estivo- è stato un punto guadagnato perché si poteva anche perdere, prendiamolo con positività e andiamo avanti”.

IL 3-5-2 – Dal blocco 4-2 tanto caro a Franco Lerda il Lecce sta passando al modulo 3-5-2, così come è successo anche a gara in corso allo stadio “XXI Settembre”: ”Sul discorso del modulo credo che non bisogna fossilizzarsi più di tanto su un sistema di gioco o un altro. Cambiare il modulo deve essere qualcosa che ci arricchisce. Anche perché chi vuole vincere deve saper giocare con diversi sistemi di gioco. In rosa abbiamo giocatori che possono tranquillamente fare bene con entrambi i moduli che abbiamo provato e questa la dobbiamo vedere come una nuova possibilità”.

LAVORARE SODO – Serve concretezza e massimo impegno in un girone tosto come quello C: “Io sono dell’idea che nel campionato di Lega Pro vedremo poche partite spettacolari, anche perché già se ne vedono pochissime in serie A. Nel nostro campionato bisogna fare i conti con avversari che provano a metterti in difficoltà, com’è riuscito a fare sabato scorso il Matera in alcune occasioni. In più, in questo girone ci sono tante tifoserie calde come quella di sabato scorso. Noi stiamo lavorando tanto, senza tralasciare nulla e credo che alla fine i valori verranno fuori. La mia condizione? Questa cosa la vedo e lo sento giocando, ma sicuramente sto lavorando come devo”.

LA REGGINA – Nell’anticipo di venerdì sera i giallorossi dovranno vedersela con la squadra dell’ex attaccante di lusso, David Di Michele: “Come ho detto il giorno della mia presentazione saranno tutte delle gare difficili in cui bisognerà dare il massimo. Siamo consapevoli del nostro valore e forza, ma abbiamo massimo rispetto per tutti i nostri avversari. Campionato ‘spezzatino’? Non è un problema, perché anche le altre squadre come noi giocano in diversi giorni della settimana. Bisogna solo lavorare al meglio e curare i particolari”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.