Tempo di lettura: 2 minuti
DSCF4388
I calciatori che non hanno giocato Matera-Lecce

SQUINZANO (di M. Cassone) – Dopo il clima caldo di ieri (anche in casa Lecce a causa della mancata vittoria), oggi è arrivata una leggera tramontana settembrina che ha accompagnato i giallorossi nel primo allenamento in vista della sfida di venerdì sera alle ore 20:45 contro la Reggina al “Via del Mare“. Bogliacino, Vinetot e Diniz hanno lavorato in palestra, mentre D’Ambrosio si è allenato per una parte (quella destinata alla corsa di riscaldamento) coi compagni e poi ha iniziato ad esercitarsi col pallone; buone notizie quindi per il terzino destro che oramai corre regolarmente e calcia senza problemi.

L’allenamento è durato circa 70 minuti. Franco Lerda ha diviso i calciatori in due gruppi: nel primo sono stati inclusi coloro ieri hanno giocato a Matera, nell’altro quelli che non hanno preso parte alla gara con l’aggiunta dei due Berretti, Antonio Mangione e Giordano Quarta.

DSCF4398
I calciatori del Lecce che hanno giocato a Matera

Il primo gruppo ha effettuato un lavoro defaticante e poi dopo lo stretching è rientrato negli spogliatoi; mentre il secondo gruppo si è disimpegnato, dopo la corsa, in un lavoro atletico con i “cinesini” a delimitare il campo. Successivamente Franco Lerda ha voluto che i ragazzi svolgessero esercizi col pallone. Dapprima ha comandato un giro palla di precisione e dopo ha chiesto velocità nei passaggi. Al termine di queste esercitazioni gli ha schierati in due squadre da 6 uomini ciascuna che, a campo ridotto, hanno dato vita ad una mini-partita: Chironi, Carini, Donida, Salvi, Lepore e Miccoli contro Petrachi, il baby Quarta, Rullo (Mangione), Rosafio, Carrozza e Filipe Gomes.

DSCF4402
Franco Lerda e il baby Quarta

Alle ore 11:30 esercizi di stretching per tutti e poi sotto la doccia. La squadra si ritroverà sempre a Squinzano alle ore 10:30 di domani mattina per proseguire la preparazione atletica.

Un allenamento tranquillo, volti sorridenti e nessun muso lungo, il Lecce come squadra c’è e si percepisce dal lavoro minuzioso e attento, mancano ancora gli automatismi giusti, forse manca ancora una tenuta fisica degna di tale nome, ma la compagine allenata di Lerda è sulla strada giusta per essere protagonista in questo campionato di Lega Pro Unica che si preannuncia ancora più difficile ed insidioso degli altri anni.

Una nota a parte la merita Fabrizio Miccoli, nonostante stia vivendo un periodo un po’ particolare (dopo la terza esclusione di fila dal primo minuto in campionato), si allena con impegno massimo ed abnegazione nell’interesse del “suo” Lecce e, anche se si tratta di un semplice allenamento, è sempre una delizia per palati fini vedere i suoi tocchi di palla.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.