Tempo di lettura: 2 minuti

2010-07-27@00-47-20()LUNA_Y_CIELOTORRE VADO – Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con la “Notte della Luna“, un evento organizzato dalla NASA e promosso in Italia dall’INAF e dall’UAI. Il G.A.S., in collaborazione con l’Associazione “Li Diavulicchi” di Morciano di Leuca organizza alle ore 20:00, presso l’Area “A” servizi di Torre Vado (Marina di Morciano) una notte di osservazione della Luna. Attraverso i telescopi sarà possibile ammirare in tutto il suo splendore il nostro satellite, in fase “gibbosa” crescente con i dettagli dei mari e dei crateri che saranno commentati dagli esperti astrofili. I partecipanti che lo desidereranno, potranno fotografare con le proprie macchine fotografiche la Luna e portare a casa un ricordo della serata.

Saranno proiettati anche dei video sulla storia, natura, viaggi e scoperte di Selene. Selene è la personificazione della Luna piena, insieme ad Artemide (personificazione della Luna crescente) e ad Ecate (personificazione della Luna calante). Similmente, viene associata al satellite anche nella mitologia romana; proprio a Roma, sull’Aventino, si trovava il tempio della Luna. La dea viene generalmente descritta come una bella donna con il viso pallido, che indossa lunghe vesti fluide bianche od argentate e che reca sulla testa una luna crescente ed in mano una torcia. Molte rappresentazioni la raffigurano su un carro trainato da buoi o su una biga tirata da cavalli, che insegue quella solare. Le si attribuì una relazione con Zeus, dal quale ebbe Pandia ed Ersa (la rugiada) ed un’altra con Pan, che per sedurla si travestì con un vello di pecora bianca e Selene vi salì sopra. Secondo un mito romano, invece, Selene vide in una grotta un giovane addormentato, appunto Endimione, e se ne innamorò perdutamente. Da questo grande amore vennero alla luce ben cinquanta figli; ma Selene non sopportava l’idea che un giorno il suo amante potesse morire e lo fece sprofondare in un sonno eterno per poi andare a trovarlo ogni notte. Endimione dormiva con gli occhi aperti, per poter vedere l’apparizione della sua donna.

La partecipazione all’evento è gratuita e vi possono prender parte adulti e bambini. Per maggiori informazioni, si può visitare il sito: http://www.lidiavulicchi.it/ – telefonare al 349.5810837 (Lorenzo) o inviare un’e-mail a: astronomianelsalento@libero.itSito web: www.gruppoastrofilisalentini.itCell. 339.6267396 (Giovanni Maroccia) – 3284672925 (Fernando)

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.