Tempo di lettura: 4 minuti
antonio tesoro
Il D.S. dell’U.S. Lecce, Antonio Tesoro

LECCE (di Carmen Tommasi e Gabriele De Pandis) – Tempo di pagellone per l calciomercato in entrata del Lecce che si è chiuso con il (mezzo) botto. Filipe Gomes e Daniele Mannini arricchiranno un centrocampo che ora sembra attrezzato per il lungo campionato da affrontare. Come in ogni chiusura di sessione estiva, tra i tifosi impazza il dibattito sulla reale consistenza che gli acquisti possono dare alla causa giallorossa, già leggermente complicata dal 2-1 con il quale la Lupa Roma ha sconfitto il Lecce al “Quinto Ricci” di Aprilia. Proviamo a dare un voto ai nuovi arrivati, in base al curriculum ed all’apporto potenziale per la stagione ormai in corso. Non è arrivata un’altra punta pronta a dare il cambio a Miccoli, Moscardelli e Della Rocca, terminali offensivi costretti alla rotazione nel corso del campionato.

Il mercato non è tuttavia definitivamente chiuso: fino al 31 marzo si può acquisire il cartellino di tutti i calciatori svincolati.

DIRETTORE SPORTIVO- Antonio Tesoro 7: Il diesse giallorosso ama il bel calcio e i giocatori di qualità: al terzo campionato di fila come direttore sportivo del Lecce, quest’anno sente la “creatura” completamente sua. Pochi e mirati acquisti, “chirurgici”, per una rosa che sulla carta fa invidia ai più. Inoltre, tanti graditi rinnovi a più del 70 per cento della rosa della passata stagione per tentare, ancora una vota, il salto di categoria. IL CUORE BATTE FORTE.

ATTACCO- Davide Moscardelli 7: La barba ormai più amata dai tifosi giallorossi e il selfie più desiderato dal popolo salentino, ma l’ex Bologna non è solo questo: oltre 100 gol tra i professionisti con la fama di ammazza-grandi. Attaccante robusto e di vecchio stampo: esprime il meglio di sé quando viene schierato come seconda punta alle spalle di un “ariete”. Può essere impiegato anche come attaccante esterno (a destra o a sinistra, è mancino, ma usa entrambi i piedi). MOSCA-GOL PER LA GIOIA DEI TIFOSI.

Luigi Della Rocca 7: Piede destro e 75 chili per 185 centimetri di altezza: nato a Brindisi, ma con l’accento ormai del nord, è il bomber che farà compagnia in avanti a capitan Fabrizio Miccoli. “Gigi”, fortemente corteggiato e voluto dal diesse Tesoro, è utile in fase di ripiegamento, generoso nel fare da sponda e abile a smarcarsi dagli avversari: segna poco, e questo lo dice il suo curriculum, ma crossa e crea spazi per i compagni. BOMBER GENEROSO.

CENTROCAMPO- Alessandro Carrozza 7.5: È un gallipolino doc con tanta voglia di fare bene nella sua terra d’origine e di portare il Lecce dove merita. Grintoso, dinamico, esperto e versatile: un giocatore eclettico con spiccate doti offensive. Esterno di centrocampo che può essere schierato, indifferentemente, sulle due fasce nel gioco offensivo. BENTORNATO A CASA: GRINTA GALLIPOLINA.

Franco Lepore 7: L’attaccamento alla maglia della sua squadra del cuore lo spingerà a lottare su ogni pallone fino alla fine di ogni partita. La sua versatilità sulla fascia destra, poiché è impiegabile da esterno e da terzino, creerà tante soluzioni e risolverà molti problemi di scacchiere a mister Franco Lerda. CUORE PULSANTE.

Filipe Gomes Ribeiro 7: Il cuore del centrocampo del Lecce aveva bisogno di uno come lui. L’ex Perugia, pronto a agire nel ruolo di “play” della mediana, darà geometrie al giro palla sulla mediana e la sua intelligenza tattica potrebbe portare anche qualche veloce verticalizzazione per le punte. DIRETTORE D’ORCHESTRA.

Daniele Mannini 6.5: Un curriculum importante e tanta esperienza tra serie A e B per mister Lerda: Mannini, classe ’83, sarà una pedina di lusso per l’out destro giallorosso, con la possibilità di svariare anche a destra. Capacità di saltare l’uomo, corsa e resistenza: queste le principali qualità dell’ex calciatore del Pisa. ESPERIENZA E CORSA PER LA MEDIANA.

DIFESA- Filippo Carini 6: Arrivato dal Padova, il centrale di Bazzano. Nonostante i 24 anni da compiere il 26 settembre, è un elemento di affidamento grazie alle sue esperienze in cadetteria con il Modena e con i biancoscudati veneti. GIOVANE MURO PRONTO A LOTTARE.

Nicolò Donida 6: La lunga stagione inaugurata domenica rivelerà la bontà del suo acquisto. L’ex Como, terzino impiegabile su entrambi i lati della difesa, è pronto a subentrare in ogni momento della stagione e, sin da subito, si è mostrato disponibile e pronto all’impiego. SOLDATINO INSTANCABILE.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.