Tempo di lettura: 2 minuti
Saverio-sticchi-damiani
L’avv. Saverio Sticchi Damiani

LECCE (di Massimiliano Cassone) – Al termine della prima riunione del Consiglio federale della FIGC, cerchiamo di fare chiarezza sull’ipotesi relativa all’effettiva chance di Serie B dell’U.S. Lecce, oppure se la società salentina sia inevitabilmente fuori da ogni logica di plausibile “ripescaggio”, “ammissione” o “integrazione” nel prossimo campionato cadetto.

Com’è noto, la decisione finale della Federcalcio è stata rinviata a lunedì 25 agosto; oggi sono stati resi noti i parametri di riferimento che saranno quelli della circolare 171/A che blocca ogni possibilità di beneficiare del “ripescaggio” per le squadre che negli ultimi due campionati abbiano scontato condanne per illecito sportivo.

Riportiamo di seguito parte della circolare dalla quale si evince (seppur non in modo chiaro) tale concetto: “Le società che hanno subito sanzioni per illecito sportivo e/o per violazione del divieto di scommesse, scontate nelle stagioni 2012/2013 e 2013/2014, nonché le società che al momento della decisione sui ripescaggi, abbiano subito sanzione per illecito sportivo e/o per violazione del divieto di scommesse da scontarsi nella stagione 2014/2015, saranno computate ai soli fini della redazione della classifica finale, ma saranno in ogni caso escluse dal ripescaggio” .

Sarebbe questo l’unico punto (ma pesante come un macigno) che escluderebbe il sodalizio giallorosso dal sogno chiamato Serie B. Per avere delucidazioni in merito, abbiamo raggiunto telefonicamente l’avvocato Saverio Sticchi Damiani, che è il legale che cura gli interessi della società presieduta dalla famiglia Tesoro.

Avvocato, dopo la riapertura dei termini ed il rinvio di ogni decisione a lunedì prossimo, il Lecce non può più sperare nella Serie B? La circolare 171/A non appare chiarissima. Ci sono i margini per un ricorso?

“Prima di esprimermi, voglio leggere bene le carte ufficiali. Domani mattina le avrò e  le valuterò. Prima di prendere quella che sarà la decisione più opportuna, aspetto che torni il presidente Savino Tesoro e decideremo insieme. Nelle prossime ore capiremo bene qual è la cosa giusta da fare”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.