Tempo di lettura: 2 minuti
Luigi Mazzei
Luigi Mazzei

LECCE – Il Consigliere Regionale Luigi Mazzei è intervenuto con una nota diramata agli organi di stampa sul delicato problema che affligge gli ulivi pugliesi. Ecco il suo pensiero:

“Purtroppo, malgrado l’urgenza con la quale i consiglieri di opposizione hanno chiesto, proprio l’altro giorno, la convocazione di un Consiglio monotematico sull’argomento, ancora, apprendiamo che tale proposta è rimasta lettera morta e non è stata calendarizzata. Purtroppo, la sensazione diffusa è che l’avvicinarsi delle ferie renda difficile che la maggioranza ascolti il nostro grido di allarme a tutela dell’olivicoltura salentina. Del resto, i tempi biblici del centrosinistra nell’affrontare il drammatico problema sono più che noti: da quanto tempo si parla della ormai famosa task force, divenuta famigerata? Sono mesi, lunghissimi mesi, che sentiamo parole prive di ricaduta pratica. Quando si è trattato, infatti, di compiere l’unico gesto concreto che si poteva mettere in atto, la maggioranza ha deciso di voltare le spalle all’agricoltura salentina. Si parla, qui, ovviamente, della richiesta di un contributo, a mo’ di ristorazione per i danni subiti, pari a due milioni di euro da recuperare dalla pletora di eventini ed eventucoli che la Giunta ha finanziato a pioggia in quest’estate, anziché destinarli alle questioni drammaticamente serie della nostra economia. Niente da fare! Come già si sa il centrosinistra, compreso quello salentino ahinoi, ha fatto quadrato intorno al capo, bocciando l’emendamento che aveva presentato il gruppo di Forza Italia. Così, prima la lentezza pachidermica della Giunta, poi il sopraggiungere dell’estate corrono il rischio di far scendere un velo di silenzio sulla vicenda, un velo che dovrebbe ammantare l’inefficienza del centrosinistra.
Rivolgiamo per questo l’ennesimo appello al Presidente del Consiglio affinché metta in calendario questo appuntamento, per discutere di aiuti concreti all’agricoltura salentina, per parlare carte alla mano di cifre e numeri da destinare agli olivicoltori. Noi non smetteremo mai di gridare la necessità di continuare ad essere attenti sul problema xylella e non ci renderemo complici di chi vuole che scenda il silenzio”.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.