Tempo di lettura: 3 minuti
Pierluigi Imperato
Pierluigi Imperato

LECCE – Il coordinatore cittadino leccese del Movimento Regione Salento, Pierluigi Imperato è intervenuto con una nota in merito decoro urbano del capoluogo salentino in un periodo dell’anno in cui i flussi turistici sono più massicci: “Che Lecce sia votata al turismo è cosa ormai nota, così come è noto l’apprezzamento che i turisti hanno nei riguardi della nostra città. Ma passeggiando tra le vie del centro storico, purtroppo capita con frequenza di imbattersi in muri di palazzi storici imbrattati di vernice spray con le più svariate scritte e tappezzati di manifesti e locandine che inneggiano contro questo o quell’oppressore di turno; non è edificante camminare per il centro (e non solo) e sentire commenti non proprio lusinghieri da parte dei turisti, che sia pur apprezzandone le bellezze del luogo e del barocco, criticano a giusta ragione la pulizia ed il decoro della città”.

Sarebbe opportuno infatti ripulire chiese e palazzi da tale scempio – continua Imperato – e restituire lustro e dignità alla nostra arte,alla nostra storia e al nostro essere cultori della civiltà e della bellezza e il Movimento Regione Salento da sempre impegnato in questo lancia un grido d’allarme per far si che a tutto questo venga messo un freno. Bisognerebbe intensificare di più i controlli specie nelle ore notturne, dove complice l’assoluta mancanza di vigilanza questi imbrattatori hanno vita facile”.

Il coordinatore del MRS prosegue affermando che: “Una soluzione potrebbe essere quella di installare alcune telecamere di video-sorveglianza tra via Libertini e corso Vittorio Emanuele;quanto meno nei punti di intersezione stradale in modo da “osservare” anche le strade adiacenti.

Mi pare opportuno sottolineare che Lecce candidata a Capitale europea della cultura 2019 non possa presentarsi con questo abito ai suoi visitatori e che l’immagine che diamo non è proprio delle migliori. A questo si aggiungono purtroppo anche tutte quelle locandine che tenute con del nastro adesivo fanno bella mostra dinanzi a semafori,rotatorie,ecc. per sponsorizzare un evento,oppure ancora, tutti quei biglietti che invitano ad affittare appartamenti (o camere) agli studenti; insomma ogni palo, colonnina, pensilina per i bus e quant’altro è buono per ‘tappezzare’ la città, ma tutto questo non è vietato da un’ordinanza comunale che condanna espressamente tali affissioni? Eppure basta veramente poco per scoraggiare gli autori di tali affissioni abusive, bisognerebbe semplicemente risalire ai proprietari dei locali in questione attraverso gli indirizzi o i numeri telefonici che appaiono sulle locandine e comminare una sanzione ai committenti,anche perché i trasgressori stanno ben attenti dal farsi cogliere in fragrante,pertanto risulta impossibile sanzionare immediatamente l’infrazione; per non parlare poi di chi bivacca sul sagrato delle chiese o sui gradini dei monumenti lasciando per terra lattine e bottiglie”.

affissioniImperato aggiunge: “La cartolina turistica che Lecce capitale europea della cultura spedisce ai suoi visitatori è anche questo,se il barocco è un trend che tira e attira ancora turismo,quello che lascia perplessi è il suo stato di conservazione unito al fatto che oltre al centro storico non vi è nessun interesse né per le periferie né per le marine (fatta eccezione solo per alcuni interventi) dove ancore non si è ben compreso che anche Lecce lido offre un potenziale turistico elevato e che l’arte,la storia e il mare insieme offrono una crescita economica e sociale per tutto il territorio, ma anche avere la consapevolezza che mantenere puliti i nostri monumenti,le nostre strade e la nostre spiagge, invoglia di più i turisti a tornare a trovarci ancora. Ripulire, conservare, proteggere il nostro patrimonio artistico e architettonico significa non solo mostrare una città decorosa,ma anche rispettosa del suo passato e del suo futuro, perché – conclude – attraverso il turismo Lecce può crescere sempre di più e un immagine pulita delle nostre strade aiuta e contribuisce efficacemente allo sviluppo e al benessere di tutti noi”.

Commenti

1 commento

  1. Invece la pulizia e la sicurezza delle strade che è di vostra competenza (politica) la ritiene all altezza?. O forse lei viaggia con l elicottero e….naso un su?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.