Tempo di lettura: 2 minuti

10567935_10203073984103030_1424178612_nLECCE – Sono trascorsi quattro giorni dallo svolgimento del concerto di chiusura della tournée dei Negramaro allo stadio “Via del Mare” di Lecce e l’impianto sportivo del capoluogo salentino è a tutt’oggi ridotto ad uno scempio. Nelle scorse settimane avevamo assistito a riunioni organizzative mirate alla tutela del manto erboso, alla querelle tra il sindaco Paolo Perrone ed il presidente Savino Tesoro sulle clausole da prevedere affinché la società calcistica del Lecce non fosse danneggiata nel dover disputare altrove le gare di Coppa Italia e di campionato, alle fideiussioni ottenute da parte degli organizzatori dell’evento clou dell’estate leccese e dalla stessa amministrazione comunale che si impegnavano a garantire economicamente l’eventuale rizollatura del campo sportivo.

Ma tant’è. Ad oggi, lo stadio di Lecce offrirebbe uno spettacolo indegno per una città rinomata in tutto il mondo per la sua civiltà. Dopo il concerto della pop band salentina, pare infatti che sia in atto un vero e proprio braccio di ferro tra gli organizzatori del concerto che ha fatto registrare un’ottima affluenza di pubblico e l’amministrazione comunale di Palazzo Carafa per stabilire a chi tocchi l’onere di ripulire l’impianto. All’interno della struttura sarebbero infatti ancora posizionati i bagni chimici, oltremodo maleodoranti a causa delle alte temperature di questi ultimi giorni, immondizia e cartacce lasciate dagli spettatori sugli spalti e nelle aree da loro fruibili, oltre al malridotto manto erboso che mette a serio rischio lo svolgimento della gara di Tim Cup in programma il prossimo 10 agosto tra il Lecce ed il Foligno.

In attesa di capire se l’incresciosa ed assurda situazioni troverà una rapidissima soluzione, si farebbe insomma più concreta l’ipotesi di dover disputare l’incontro (tra l’altro la prima uscita stagionale ufficiale davanti ai propri tifosi) lontano dal “Via del Mare“, probabilmente a Nardò; una vera e propria beffa per il club giallorosso, nonché un pessimo precedente per occasioni future in cui dover ospitare ed allestire un evento extracalcistico nello stadio leccese.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.