Tempo di lettura: 6 minuti

calciomercatoLECCE (di Italo Aromolo) – Tutti di corsa al calcio-mercato i club di Lega Pro che, nel loro piccolo, si stanno mobilitando per rinforzare le rispettive rose e presentarsi con una squadra completa già all’inizio del campionato, fissato per domenica 31 agosto. Continua oggi il viaggio de Leccezionale.it tra i protagonisti del calciomercato del futuro Girone C, per capire quale sarà la fisionomia dei prossimi avversari del Lecce di Franco Lerda nella corsa alla Serie B. Nella prima puntata (LEGGI QUI), vi abbiamo raccontato dell’ambizioso Benevento, che con gli acquisti di Eusepi e Scognamiglio si è fortemente candidato al ruolo di ammazza-campionato, delle perenni “work in progessSalernitana e Catanzaro, invischiate nei rispettivi reset delle rose che hanno fallito lo scorso anno, e delle possibili rivelazioni Matera, Casertana e Messina, che da neopromosse stanno conducendo un mercato sontuoso caratterizzato da arrivi come quelli di Madonia e Cuffa (Matera), Carrus e Cissè (Casertana) e Bjielanovic (Messina). In questa seconda puntata, illustreremo i colpi di mercato di L’Aquila, Teramo, Barletta, Foggia, Savoia e Lupa Roma.

L-Aquila-CalcioL’Aquila e Teramo: tutto intorno a Mancini e Donnarumma. Si chiamano Manuel Mancini e Antonio Donnarumma i centri di gravità del mercato di L’Aquila e Teramo. Le due compagini abruzzesi hanno scelto la strategia di un “trading” oculato che non stravolga l’assetto delle squadre che tanto bene hanno figurato nello scorso campionato (L’Aquila ai play-off di Prima Divisione, Teramo terzo in Seconda): il loro vantaggio sarà quello di una rosa che si conosce da oltre un anno, di un esperto allenatore riconfermato (Giovanni Pagliari per l’Aquila, Vincenzo Vivarini per il Teramo) e di un progetto tattico molto ben avviato. Manuel Mancini, 31 anni il 26 agosto, sbarca alla corte di Pagliari dopo la positiva esperienza con la maglia della Salernitana (2 gol in 12 presenze): l’ex centrocampista del Gallipoli, impiegabile sia come esterno d’attacco che come trequartista, potrebbe indurre il mister delle Aquile a re-invetare ad hoc il collaudato 4-4-2 per valorizzarne le caratteristiche di velocità ed inventiva. Insieme a lui, gli altri volti nuovi in casa L’Aquila sono due centrocampisti scuola Lazio: l’ex Salernitana Riccardo Perpetuini (2 gol in 22 presenze lo scorso anno) e la scommessa Alberto De Francesco (19 anni), alla prima esperienza tra i professionisti. Il Teramo invece si è rinforzato soprattutto nel reparto offensivo, dove un nuovo bomber da 20 gol è pronto a far volare i diavoli biancorossi: Alfredo Donnarumma, strappato in prestito al Pescara, cercherà di ripetere la stagione di due anni fa con la maglia del Como, quando con 14 reti si classificò sul podio della classifica marcatori (Prima Divisione, Girone A). Il d.s. Di Giuseppe ha pensato anche ad un pacchetto di promesse tutto parmigiano per ringiovanire la rosa: in prestito dal Parma arrivano l’enfant du pays Gianluca Lapadula (scuola Juve, reduce da 11 centri nel campionato sloveno) e il gigante francese Abdelaye Diakitè, difensore vecchio stampo messosi in luce con la maglia dell’Aprilia.

barletta stemmaNovità in Puglia: Bencivenga a Foggia, tanti nomi per il nuovo Barletta. Nel geo-mercato del Girone del Sud, per un Abruzzo piuttosto statico c’è una Puglia che cambia vertiginosamente. Soprattutto a Barletta, dove il neo presidente Giuseppe Perpignano ha risollevato le sorti economiche del sodalizio biancorosso, infilando ben 13 nuovi acquisti (!) in meno di un mese. Agli ordini del nuovo tecnico Marco Sesia ci sarà una squadra del tutto rinnovata , ma bisognerà vedere se alla debordante quantità (sono quasi 40 gli uomini in ritiro) corrisponderà una sufficiente dose di qualità (sarà molto dura rimpiazzare adeguatamente le cessioni dei pezzi pregiati Camilleri, Ilari, Di Bella e Cane). Il fiore all’occhiello della campagna biancorossa è Simone Dell’Agnello, futuro numero “9” nel 4-3-3 di mister Sesia: maturato tra i campi della Serie B con la maglia del Livorno, è pronto a prendere le redini dell’attacco barlettano dopo aver trascinato alla finale play-off della scorsa stagione il Süd Tirol-Alto Adige. Attorno a lui non manca la concorrenza: Ameth Fall, senegalese di nascita ma riminese d’adozione (in Romagna ha giocato prima del trasferimento nella città della Disfida), ha già colpito in amichevole contro l’Ascoli e sta pian pian scalando le gerarchie degli avanti di un Barletta certamente non intenzionato a ripetere gli errori che ne hanno fatto lo sparring partner per eccellenza dell’ultimo campionato.

logo foggiaPochi chilometri più a nord, a Foggia, le fantasie di mercato lasciano spazio ai risparmi di un portafoglio che piange. In una non facile situazione economica e con un budget molto limitato, il diesse Di Bari è riuscito a strappare, con la formula del prestito, due giovani in cerca di riscatto dopo una stagione in chiaroscuro: da Parma arriva l’ex terzino destro di Lecce e Como Angelo Bencivenga, alla seconda stagione di fila in Lega Pro, mentre da Palermo è la volta dell’attaccante Mauro Bollino, solo 1 gol nelle 15 uscite con il Pisa versione 2013/2014. A disposizione del nuovo mister Roberto De Zerbi ci sarà anche il terzino sinistro classe ’92 Paride Pinna, tra i migliori nel suo ruolo nell’ultimo torneo di Seconda Divisione (30 presenze con la maglia del Melfi).

logo Savoia calcioNeopromosse alla riscossa: ecco Savoia e Lupa Roma. Sarà il campionato delle neopromosse, che sull’onda lunga dei successi della passata stagione stanno colmando – a suon di colpi di mercato – il gap tecnico che nella griglia di partenza le distanzia dalle reginette Lecce, Benevento, Salernitana e Catanzaro. In questo senso sta monopolizzando il mercato di Lega Pro uno scatenato Savoia, club che ambisce a proseguire quella cavalcata vincente che l’ha visto approdare in soli due anni dall’Eccellenza Campana alla Lega Pro Unica. La società di Torre Annunziata punta ad un giusto mix tra esperienza e gioventù. In rappresentanza dei senatori, si registrano gli arrivi di due difensori dal curriculum di tutto rispetto: il 28enne Francesco Di Nunzio, reduce da un campionato di Serie B tra le fila della Juve Stabia, e il 27enne Michele Rinaldi, lanciato in Serie A dall’allora tecnico del Bari Giampiero Ventura. Tra le nuove giovani leve invece destano curiosità il difensore Giampaolo Tuniz e l’esterno offensivo Luca Pompilio, scommesse provenienti rispettivamente dal Marano e dalla Virtus Vecomp Verona, mentre rappresenta una certezza nonostante la giovane età Carlo Cremaschi, terzino destro dai piedi buoni che ben ha fatto a Lumezzane. La classica “ciliegina” con cui il Savoia ha praticamente chiuso il proprio mercato in entrata – con oltre un mese di anticipo dal termine – è ancora nel reparto difensivo: Dani Verruschi, 23 anni appena compiuti, si presenta con le belle premesse lasciate in sospeso con il Pontedera ai quarti di finale degli ultimi play-off di Prima Divisione.

logo LUPA ROMAAltrettanto movimentata è la campagna di rafforzamento della Lupa Roma: la terza squadra della Capitale, vincitrice dell’ultimo torneo di Serie D (girone G), si è aggiudicata uno dei difensori-rivelazione dello scorso campionato, il centrale 24enne Diego Conson appena svincolatosi da un Viareggio in piena liquidazione. L’altro colpo da “big” porta il nome di Emanuele Testardi: il 23enne attaccante romano, giunto in prestito dalla Sampdoria, un anno fa di questi tempi realizzava una tripletta nel preliminare di Europa League con la maglia della squadra ungherese dell’Honved. Come Testardi, anche gli altri nuovi “lupacchiotti” provengono dai settori giovanili del massimo campionato: dal Genoa arriva in prestito Luca Tagliavacche, centrocampista classe ’95, mentre dall’Udinese si muovono direzione Roma il centrocampista albanese Enes Hoxha (classe ’95) e l’attaccante Marco Moras (’95), il cui soprannome affibbiatogli “La Pulce” lascia ben intendere sulle sue potenzialità.

[CONTINUA…]

Commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.