Tempo di lettura: 3 minuti

lecce gruppoLECCE (di Carmen Tommasi) – Sarà un Lecce con più del settanta per cento dei giocatori autori dell’incredibile rimonta, con Franco Lerda alla guida della squadra, nello scorso campionato in Prima Divisione girone B. Con la riconferma di tutti, o quasi, gli elementi che hanno portato Miccoli e soci alla finalissima in casa del Frosinone, dopo le cinque sconfitte di fila iniziali, finita poi nel peggiore dei modi. Ecco qui, un leader per reparto, un giocatore che è stato determinante nella passata stagione e su cui il diesse Antonio Tesoro e il tecnico piemontese stanno puntando fortemente anche per l’inizio della nuova Lega Unica.

PORTA – Ed ecco che il gigante buono, silenzioso con le parole, ma grintoso tra i pali ha firmato due anni di contratto con la maglia giallorossa: Nicholas Caglioni, 31 anni, sarà ancora il guardiano dei pali salentini per la gioia di mister Lerda, che lo ha rivoluto intensamente nel suo Lecce, e per quella di chi è riuscito ad apprezzare l’ex Crotone, arrivato con il calciomercato di gennaio, nello scorso campionato. Abile tra i pali e sicuro nelle uscite: si riparte dal portierone bergamasco tutto muscoli e concretezza. BUNKER CAGLIONI PER UNA DIFESA SEMPRE VIGILE. 

DIFESA – Non ha ancora formato il rinnovo del contratto, ma le parti sono vicinissime e lui, Walter Lopez, il terzino sinistro ex Penarol, 28 anni, si sente già un salentino “adottato” insieme alla sua famiglia. Uno dei migliori della scorsa stagione: con il tecnico di Fossano ha sempre giocato (e se non lo ha fatto era perchè era assente per infortunio o per squalifica). La fascia sinistra sarà ancora sua e “Dudù”, Abdou Doumbua, avrà ancora il compagno di squadra con cui se la intende alla grande. LEONE CORAGGIOSO E INSTANCABILE PER LA FASCIA SINISTRA.  

CENTROCAMPO – Sarà il reparto di “Re Papo”, Romeo Papini: il nuovo beniamino dei tifosi giallorossi, l’ultimo a tirare la gamba indietro, uno dei primi ad avere rinnovato per due anni il suo amore per il Lecce e colui che esce dal campo sempre con la maglia sudata. Il motorino instancabile a protezione della retroguardia e i piedi da cui riparte il gioco. L’ex Carpi, 31 anni, accanto all’altro instancabile corsaro Stefano Salvi, potrebbe essere,  ancora una volta, il valore aggiunto del Lecce di Franco Lerda. SUDORE, CORSA E RITMO IN MEDIANA. 

ATTACCO“Cu lu sangu all’ecchi”: quest’anno ancora di più rispetto allo scorso campionato. Capitan Fabrizio Miccoli, dopo la delusione per la mancata promozione in serie B e un periodo di accesa riflessione, si è legato per un altro anno alla sua amata maglia giallorossa. Trentacinque anni compiuti lo scorso 27 giugno e tanta voglia di metterci gambe, corsa e cuore alla conquista della tanto desiderata serie B. L’ex Palermo ha scelto di ripartire da Lecce e, questa volta, i tifosi lo vogliono ancora più determinato, perché lui, “Fabri”, è il loro indiscusso capitano. Al suo fianco avrà il brindisino Luigi Della Rocca e c’è da aspettarsi che insieme, in avanti,  ne faranno delle belle. CUORE DI CAPITANO E PIEDI DA FUORICLASSE.  

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.