Tempo di lettura: 1 minuto

NeymarIl Brasile ha toccato il fondo del barile dopo il clamoroso 1-7 contro la Germania. Il grande assente Neymar ha voluto raggiungere i suoi compagni di squadra nel ritiro di Teresopolis, per stare vicino, per confortare e tenere alto il morale in vista della finale con l’Olanda che vale comunque il terzo posto. E da lì ha parlato alla stampa.

INFORTUNIO – “Se fossi stato colpito due centimetri più in là oggi forse sarei stato su una sedia a rotelle. E’ stato un momento difficile, ma la vita va avanti. Non provo rabbia o odio verso Zuniga, che mi ha chiamato e mi ha detto che non voleva farmi male”.

FINALE  GERMANIA- ARGENTINA – “Auguro buona fortuna a entrambe le squadre, ma  farò il tifo perMessi e Mascherano, miei compagni di squadra al Barcellona. Tiferò per Lionel, per la storia che ha, e perché ha vinto quasi tutto in carriera, Messi meriterebbe di diventare campione del mondo”.

ELIMINAZIONE – “Perdere o vincere fa parte del calcio, ma di sicuro avremmo preferito perdere in un altro modo. Contro i tedeschi è successo qualcosa di incredibile, di inspiegabile. È stato un blackout. Ora faremo di tutto per ridare il sorriso al popolo brasiliano. Non è per una sconfitta, anche se storica, che dobbiamo abbassare la testa”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.