Tempo di lettura: 2 minuti

Lerda post FrosinoneLECCE – Mister Franco Lerda può sorridere. La Corte di Giustizia federale alla quale era stato presentato ricorso ha, infatti, ridotto drasticamente la squalifica che era stata comminata all’allenatore piemontese all’indomani della finale di ritorno dei play-off di Lega Pro tra il Lecce ed il Frosinone. Dagli iniziali 7 mesi di stop inflitti al tecnico di Fossano, oggi c’è stata la riduzione fino a tutto il prossimo 30 settembre.

Il mister giallorosso, che aveva comunque già rinnovato il proprio contratto con la società di piazza Mazzini nonostante il pesante fardello di un stop apparso da subito esagerato ed iniquo, era difeso dall’avvocato Saverio Sticchi Damiani che ha perorato le ragioni di Lerda davanti all’organo giudicante ed ha così ottenuto un notevole sconto di pena.

La motivazione che aveva portato alla maxi-squalifica era legata al referto presentato dall’arbitro Ros e dagli organi di polizia presenti allo stadio “Matusa“. Il Giudice sportivo aveva inizialmente decretato che Lerda stesse ai box fino a Natale con tale motivazione: “Perché al termine della gara, in reazione alle provocazioni di un tesserato della squadra avversaria, si scagliava contro quest’ultimo e lo colpiva con un pugno; allontanato da alcuni addetti alla sicurezza e dai propri dirigenti, ne eludeva l’intervento e raggiunto un calciatore della squadra avversaria lo strattonava e lo colpiva con una manata al volto; dopo essersi apparentemente calmato raggiungeva la curva dove erano posizionati i sostenitori della propria squadra per salutarli unitamente ad alcuni calciatori; nel rientrare negli spogliatoi veniva raggiunto da insulti e provocazioni da parte di alcuni sostenitori locali che erano entrati sul terreno di gioco; in reazione a tali comportamenti si scagliava contro un giovane tifoso locale e dopo averlo colpito e mandato con un calcio per terra lo colpiva nuovamente con due pugni, dirigendosi poi di corsa verso gli spogliatoi“.

La panchina del Lecce resterà senza il suo condottiero, quindi, solo per poche settimane, rinunciando a vederlo al suo posto sia nella gara (o nelle gare) di Coppa Italia che la formazione di capitan Miccoli disputerà a partire dal prossimo 10 agosto, così come nel primo mese di campionato di Lega Unica.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.