Tempo di lettura: 1 minuto

Nuova fascia capitano MiccoliLECCE (di Carmen Tommasi) – Un bomber d’area di rigore. Un leader lì davanti. Un ariete con la cattiveria infallibile sotto porta. Un attaccante dai gol pesanti come terminale offensivo da “fornire” a Franco Lerda per il suo collaudato 4-2-3-1. Su questo, e anche altro, nelle sue giornate milanesi all’Ata Hotel si sta concentrando il direttore sportivo giallorosso, Antonio Tesoro. In attesa di conoscere il futuro di Fabrizio Miccoli sul continuare o meno la sua avventura da capitano del Lecce che sembra ormai arrivata del tutto al capolinea (l’ex Palermo, svincolato, potrebbe presto accasarsi all’Istabul BBSK) e dato quasi per certo la fine del rapporto in giallorosso dei due attaccanti Giacomo Beretta e Gianmarco Zigoni (sembra difficile riavere uno dei due in prestito dal Milan), Tesoro junior sta cercando un giocatore di razza per rinforzare l’attacco.

I nomi più in pole, che potrebbero arrivare alla corte del tecnico piemontese già ad inizio ritiro in Valle d’Aosta a Saint Vincent, sono quelli di Felice Evacuo del Benevento, capocannoniere per tre stagioni di fila in Lega Pro, e del brindisino Luigi Della Rocca, classe ’84, della Cremonese. È stato anche sondato il terreno per il 29enne marocchino Rachid Arma del Pisa (30 presenze e 15 gol stagionali con il club toscano), già vecchia fiamma del Lecce nelle sessioni passate di calciomercato.evacuo 1

Nel frattempo, per la mediana potrebbe presto arrivare a parametro zero Adriano Mezavilla della Juve Stabia: un centrocampista dai cosiddetti piedi buoni per impreziosire la mediana giallorossa, mentre in difesa piace il sudamericano Emiliano Diaz, classe ’90, del Wanderers.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.