Tempo di lettura: 1 minuto
Prandelli web
Cesare Prandelli, foto web

Cesare Prandelli ieri, in conferenza stampa, non ha potuto fare a meno di parlare di Balotelli, autore del gol vittoria: “Può fare molto di più, gliel’ho appena detto. Deve imparare che i movimenti della punta servono per finalizzare il gioco. Con le potenzialità che ha, deve fare di più”.

Sulla partita: “Gara epica che ricorderemo per sempre. Abbiamo giocato contro una delle squadre più forti del torneo. L’Inghilterra è cambiata molto con Hodgson, giocano un 4-2-3-1 moderno ed efficace. Noi non abbiamo giocatori forti come i loro nell’uno-contro-uno; però siamo stati bravi a sfruttare la nostra abilità di palleggio, pochi hanno la nostra qualità in mezzo al campo; a classe di Pirlo nel dirigere le azioni la teniamo solo noi”.

Su Manaus ha detto: “Siamo arrivati in Amazzonia all’ultimo momento, abbiamo lavorato molto bene a Coverciano e si è visto in campo, loro avevano i crampi e noi no. È difficile però giocare in queste condizioni climatiche senza avere a disposizione i Time Out, fortunatamente l’arbitro è stato ragionevole”.

Alla fine rivolge un pensiero a Buffon: “Si è fatto male all’ultimo momento e non poteva recuperare. Sirigu si è comportato benissimo. Gigi però recupererà per i prossimi giorni”.

Darmian e Verratti: “Darmian non ha solo entusiasmo, lui è molto bravo e capisce cosa voglio. Verratti è andato bene ma alla fine avevo bisogno delle caratteristiche di Motta“.

Il prossimo avversario: “Ora dobbiamo battere la Costa Rica altrimenti non abbiamo fatto nulla. Non li conosceva nessuno ma hanno dimostrato di essere una buona squadra battendo l’Uruguay”.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.