Tempo di lettura: 2 minuti

leune copertinaNOVOLI (LE) – Raccontare attraverso gli occhi della gente e dei protagonisti l’evento più importante della comunità novolese: questa è stata la “mission” di LÈUNE. Il documentario firmato dal regista Giuseppe Pezzulla con la collaborazione di Davide Micocci (montaggio e color) e di Mascarimirì (musiche originali), sarà presentato oggi, sabato 31 maggio, alle ore 20.30 presso il Teatro Comunale di Novoli.

Si conclude così il progetto multimediale “I Giorni del Fuoco ® Focara 2014”, (che ha vissuto attimo dopo attimo le vicende della festa); ideato e realizzato dalla Proloco Novoli in collaborazione con Immaginario XII, Fondazione Focara, Comune di Novoli, con la partecipazione di enti pubblici e privati, è stato strumento per la promozione turistica e culturale della festa di Sant’Antonio Abate e della Fòcara di Novoli.

Durante la serata saranno premiati i vincitori del #FocaraContest, il concorso fotografico svoltosi nei mesi scorsi sulle pagine social dell’associazione novolese con tanti partecipanti e un’ottima risposta degli utenti.

Il regista Giuseppe Pezzulla, che sarà presente alla serata ha spiegato così le emozioni provate nel creare il documentario: “Ricercare la bellezza nei volti delle persone, nelle sensazioni, nella tensione degli organizzatori alternata alla devozione secolare, che porta gli abitanti di Novoli a realizzare da anni la Fòcara, uno degli eventi più conosciuti del Salento. Un lavoro che parte dal passato, per riscoprire le radici dell’atto di devozione verso Sant’Antonio Abate e che incontra la “festa di oggi”, con i suoi punti in comune e con le sue differenze. Ho cercato in tutti i modi di mantenere l’impronta antropologica del rito, raccontando attraverso i volti e le voci dei novolesi i momenti più emozionanti e autentici della festa popolare. Dall’installazione della “bandiera” sulla cima del falò alla benedizione degli animali, alla solenne processione ed, infine, all’attesa accensione. Momenti emozionanti e sensazioni magiche, particolari di una festa che, nonostante il passare degli anni e l’evolversi degli eventi, deve assolutamente mantenere la sua autenticità”

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.