Tempo di lettura: 3 minuti
DSCF3869
Savino Tesoro a colloquio con Lerda

LECCE (di M.Cassone) – Mattina di lavoro intenso al Via del Mare per i giallorossi che si sono allenati sotto lo sguardo attento e vigile di Savino e Antonio Tesoro.

Franco Lerda come sempre attento ai minimi particolari, ha fatto innaffiare il manto erboso dello stadio prima di iniziare gli esercizi sul rettangolo verde; il tecnico di Fossano non lascia nulla al caso e si coordina con tutti i suoi collaboratori, oggi ad esempio ha parlato a lungo anche con il custode del Via del Mare, Antonio, il quale ha accontentato il tecnico sull’intensità e la modalità di  annaffiamento dell’erbetta.

DSCF3878
Antonio, il custode, innaffia il manto erboso

Tutto il gruppo alle ore 10.30 in punto è sceso in campo e dopo il discorso dell’allenatore ha iniziato un lavoro aerobico di corsa. Dopo una decina di minuti si sono formati due gruppi, in campo, anzi a bordo campo con Tiberio Ancora sono rimasti: Bellazzini, W.Lopez, De Rose, Sales, Beretta, Vinetot, Sacilotto,Barraco, Amodìo, Zigoni, Salvi, Bogliacino e Doumbia. Gli altri sono scesi in palestra.

DSCF3859
La “lavagna” del personal trainer
DSCF3871
Al lavoro con Ancora

A bordo campo come ogni mercoledì, sotto la guida del personal trainer, si è lavorato per rafforzare gli arti inferiori e la corsa, facendo attenzione agli addominali e agli affondi, senza tralasciare la preparazione nello scatto breve. Questi gli esercizi svolti: Squat (per rafforzare gli arti inferiore), Jump (per aumentare l’elasticità e  l’esplosività dei movimenti), Burpees ( per aumentare fiato e resistenza), addominali normali e dragon (per conferire stabilità al corpo durante l’esecuzione dell’attività fisica in partita), e poi flessioni ed esercizi per i tricipiti.

La compagine salentina punta ad arrivare alla gara di domenica in condizioni fisiche ed ottimali sia a livello di forza che di elasticità e resistenza. il Lecce punta a volare alto, a bruciare sullo sprint finale l’avversario dell’intera stagione; forti come leoni e agili come gazzelle.

Prima della partitella finale in famiglia e dello stretching, gli atleti (tutti) hanno eseguito degli esercizio aerobici con Borelli.

Mister Lerda ha tenuto un lungo colloquio con Romeo Papini e poi con Mariano Bogliacino.  Insieme con il campione uruguaiano si sono spostati poi sotto la Tribuna Est dove il calciatore ha lavorato in disparte; stesso dire per Ferreira Pinto che invece ha seguito le indicazioni di Giacomo Chini.

DSCF3886
Lerda e Bogliacino

Assistere ad un allenamento di Franco Lerda è come seguire una lezione universitaria; il tecnico di Fossano si avvale di tutti i suoi collaboratori e cura in maniera maniacale qualsiasi fase dei lavori. Nulla è per caso, nulla accade per caso, questo sembra essere il motto dell’allenatore ex Toro.

DSCF3888
Perucchini “vola” in allenamento

Assenti D’Ambrosio, Rullo e Caglioni. Il portiere si è sottoposto alle terapie prescritte dal dottor Rizzo per cercare di recuperare dall’infortunio, anche se la sua presenza per domenica è  in fortissimo dubbio.

Perucchini, apparso in grande forma, si è allenato con Petrachi agli ordini di Raffaele Di Fusco.

In chiusura, di quest’altra giornata lavorativa giallorossa, la sensazione è che Mariano Bogliacino potrebbe essere il faro scelto da Lerda per accendere la luce del gioco leccese nella delicatissima partita contro il Frosinone.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.