Tempo di lettura: 3 minuti

Lerda, leccezionale.itLECCE (di Carmen Tommasi) – È un Lecce al gran completo quello per la delicata gara di domani, valida per la semifinale d’andata playoff, in casa del Benevento di Fabio Brini. Nel calore dello stadio “Ciro Vigorito” il Lecce di Franco Lerda non dovrà lasciare nulla al caso e, soprattutto,  bisognerà fare attenzione all’avversario, con l’attacco più proficuo, 58 gol messi a segno nella regular seasion, del girone B. Lo sa bene il tecnico giallorosso che, alla vigilia del match contro i campani, ricorda le potenzialità degli avversari: “Domani incontreremo il Benevento, una squadra costruita per vincere questo campionato, –spiega l’ex Toro-  che da anni punta al salto di categoria, che non ha nulla da invidiare a nessun’altra squadra e nemmeno a noi, ma siamo consci e fiduciosi delle nostre possibilità”.

L’INFERMERIA SORRIDE – Eccezion fatta per l’infortunato difensore Dario D’Ambrosio per la trasferta campana, la rosa è tutta a disposizione con 23 convocati: “Manca solo Dario, ma per il resto siamo tutti. Porto con me anche Sacilotto che non è al top, ma ci fa piacere averlo con noi, anche perché è un ragazzo che fa gruppo. Abbiamo trascorso un’ottima settimana, abbiamo lavorato sul recupero delle energie fisiche e sulla testa che per me è al primo posto. Martedì e mercoledì con coloro che hanno giocato per tutti i 120’ contro il Pontedera abbiamo fatto un lavoro rigenerativo. Abbiamo recuperato bene dalla gara con i toscani, abbiamo fatto una settimana notevole, sia a livello di attenzione che di applicazione. Abbiamo parlato tanto e per domani abbiamo ritrovato quella sicurezza che magari una partita secca non ti dà”.

LA SQUADRA DI BRINI –  Bisogna, quindi, essere concentrati al massimo sull’impegno al “Vigorito” come se fosse una gara secca: “La differenza tra la formazione di Carboni e quella di Brini? In campionato il Benevento alternava diversi sistemi di gioco. Adesso giocano con un 4-2-3-1 e con Brini questa squadra l’ho vista giocare sempre così. Nella nostra testa c’è solo la gara di domani, pensiamo ad una partita alla volta. Non voglio preparare questa gara pensando al ritorno”.

LA FORMAZIONE – Sugli undici titolari che scenderanno in campo contro i campani, il tecnico giallorosso ha ancora qualche dubbio: “Sullo schieramento di domani ho ancora qualche dubbio sia in avanti che in mediana , ma sono tranquillo e ho ancora un po’ di tempo per valutare bene. La mia squadra anche nei momenti di difficoltà ha sempre reagito, dimostrando grande capacità di rialzarsi e questo deve consolidare le nostre sicurezze. Non basta una partita storta per dimenticare quello che di buono abbiamo fatto”.

TIFOSERIA SPLENDIDA – Nell’allenamento serale di giovedì al “Via del Mare” che inizialmente era a porte chiuse sono arrivati a sorpresa numerosi ultras con fumogeni, torce e cori ad incoraggiare la squadra per l’ostica  gara di domani: “Sono molto contento per il calore che vogliono trasmetterci i nostri tifosi e giovedì per noi è stata una lieta sorpresa. So che non saranno in tanti per il discorso della tessera del tifoso e per noi va bene così. Lo sappiamo che sono sempre con noi e che ci vedranno in tanti”.

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.