Tempo di lettura: 5 minuti

Berretti 2CALIMERA (di Gabriele De Pandis)- La “Berretti” dell’U.S.Lecce festeggia nel miglior modo possibile il 54^ compleanno di mister Pedro Pablo Pasculli e conquista il passaggio ai quarti di finale del campionato dopo una partita ben giocata e ben gestita dopo la vittoria dell’andata per 0-2 maturata in quel di Supino. Il tecnico argentino opta ancora per il duo di centrocampo Risolo-Monaco come schermo davanti ad una difesa che, orfana di Castellana squalificato, vede i soliti esterni Fersini e Versienti affiancati all’inedita coppia centrale Cassano-Morello. A centrocampo solito duo muscolare Risolo-Monaco e solito trio di tenori Montinaro-Parlati-Cicerello dietro all’ariete Persano.

Berretti 4PRIMO TEMPO – il Lecce non fa calcoli e parte con il piede premuto sull’acceleratore: dopo 50 secondi è Parlati da fuori a tentare la soluzione balisticamente perfetta, ma il tiro finisce di poco alto. L’avvio a toni alti dei giallorossi non intimidisce l’11 ciociaro, abile ed efficiente nel costruire delle manovre offensive, orchestrate dal funambolico esterno Quatrana, che però inizialmente sbattono sul muro eretto dalla retroguardia giallorossa. La quantità ciociara però non intimidisce, anzi esalta, l’undici giallorosso che al 10′ passa in vantaggio: cross di Cicerello dalla trequarti destra e tocco puntuale di Mattia Persano che s’incunea tra i due difensori centrali gialloblù e sigla con una perfetta inzuccata il vantaggio leccese, necessario per portare il match sui binari della tranquillità. Il Frosinone, ben messo in campo e per nulla tramortito dal gol dell’ariete di San Donato, al 14′ raggiunge il pari con la collaborazione della difesa giallorossa: calcio d’angolo di Quatrana e colpo di testa del “centralone” Sebastianelli che, lasciato incredibilmente solo dai difensori di Pasculli e con Chironi inchiodato sulla linea di porta, pareggia i conti lasciando al Lecce il solo vantaggio del match d’andata. Le fasce dei Pasculli-Boys si dimostrano ancora il punto di forza della compagine giallorossa: Montinaro e Cicerello sono delle fontane zampillanti di idee ed i terzini Versienti (pienamente recuperato ormai) e Fersini chiudono . La partita è un continuo botta e risposta tra le due squadre: un tiro da fuori di Le Rose da una parte ed un destro a giro di Parlati dopo un’azione magistrale di Montinaro ravvivano un match ben giocato a viso aperto. La premiata ditta Montinaro-Parlati beneficia del calo frusinate ed al 28′ incarta e serve il 2-1 giallorosso: servizio illuminante di Matteo Montinaro, oggi imprendibile per l’avversario di giornata Cittadini, palla per Parlati che danza in area con la sfera facendo sedere a terra Miccinilli e batte l’incolpevole Palumbo per il 2-1 dei Pasculli-Boys. Il secondo vantaggio salentino sembra affievolire lo spirito battagliero dei ragazzi di Marsella, meno lucidi rispetto all’avvio di gara. Andrea Morello al 39′ cerca di salire in cattedra con una azione quasi tutta sua: palla soffiata al centravanti Neccia, progressione sulle vie centrali del campo, servizio per Cicerello e tocco sporco di coscia del centrale leccese che non riesce a correggere in rete il servizio di “Cice”. Un tiro di Risolo parato da Palombo ed un liscio di Cassano non sfruttato da Neccia recuperato da Morello chiudono un primo tempo gradevolissimo per gli spettatori del “Colaci”.

Berretti 3SECONDO TEMPO –  La ripresa comincia con il terzo botto dei Pasculli-Boys che raccolgono il 3-1 dopo soli 3 minuti: azione partita da Persano, dribbling secco, tiro parato bene da Palombo, ma sulla palla spazzata dalla difesa ciociara c’è il prodigio di Andrea Risolo che non contento della partita massiccia si mette in proprio e sigla il tris giallorosso con un esterno delizioso che s’infila sul primo palo tra il montante e l’estremo difensore frusinate in uscita. I gialloblù, appesantiti dal considerevole passivo di quattro reti ( contando il match d’andata) cercano di abbozzare una reazione d’orgoglio, ma non riescono ad aprire nessuna breccia dalle parti di Chironi ed anzi spaccano in due il loro schieramento lasciando le redini del centrocampo ai Pasculli-Boys, sempre efficienti nel fare buona guardia. Il tecnico argentino risparmia Monaco, ammonito nella prima frazione di gioco, inserendo Guadalupi, pronto all’ennesimo “cap” con le selezioni giovanili Azzurre di Lega Pro assieme a Cicerello, a sua volta sostituito da Davide Gaetani. La partita scorre abbastanza fluente ed il Lecce non soffre quasi mai, tenendo ben lontani Neccia e compagni dall’area piccola di Gianmarco Chironi, inoperoso nella seconda frazione di gioco. “L’apriscatole” giallorosso, sempre voglioso di spunti, è il catalizzatore di un’azione fantastica della “Berretti” giallorossa al minuto 71: apertura per Montinaro che beneficia di un velo di Parlati, cross del “genio” per Persano, palla spizzicata ancora per Gaetani che realizza con una bellissima sforbiciata, annullata però dall’assistente dell’arbitro Balice per off-side della stessa punta martanese. Il numero di Gaetani è soltanto il preludio al poker giallorosso, arrivato al 78′ con la firma di uno dei due azzurri Luca Guadalupi. Azione partita dal rinvio lungo di Chironi, serie di passaggi Gaetani-Montinaro-Guadalupi e piatto facile del metronomo brindisino dopo un bel dribbling su Palombo. Matteo Montinaro, incubo della fascia destra frusinate, cerca di condire la sua partita con un gol personale, ma una sua ennesima azione solitaria ben formulata sbatte sul palo esterno. Il Frosinone è ormai nullo e i ragazzi di Marsella non fanno altro che gestire dei limitati periodi di possesso palla. Il finale, accompagnato dagli incessanti cori degli affezionati sostenitori della “Berretti” giallorossa e dai crampi patiti da Cassano e Parlati, è tranquillo ed il Lecce può godersi il passaggio ai quarti di finale, da disputarsi contro una tra Salernitana e Aversa Normanna.

TABELLINO

Lecce (4-2-3-1): Chironi; Versienti (74’Chirizzi), Morello, Cassano, Fersini; Risolo, Monaco (53’Guadalupi) ; Cicerello (64’Gaetani), Parlati, Montinaro; Persano. A disp: Petrarca, Potenza, Chirizzi, Rotunno, Luca. All. Pasculli.

Frosinone (4-3-3 ): Palombo; Cittadini, Sebastianelli, Miccinilli, Lupieri; Savone (61’Sementilli), Le Rose, Pascarella; Quatrana (61’Iacob), Neccia, Benedetti (46′ Carlini). A disp: Mouton, Menicucci, Turi, Pirolli. All. Marsella

MARCATORI: 10′ Persano (L), 14′ Sebastianelli (F), 28′ Parlati (L), 48′ Risolo (L), 78′ Guadalupi (L)

AMMONITI: Monaco (L), Sementilli (F)

Commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.