Tempo di lettura: 2 minuti

gallipoli_13_mag_014GALLIPOLI – E’ tutto pronto a Gallipoli per “Vele per la Cultura”, prima regata velico-culturale, in programma dal 15 al 18 maggio con partenza dalla “Città Bella” e arrivo a Valona. Un itinerario tra mar Jonio e Adriatico da andare a vivere, attraversare, ma soprattutto raccontare.

A bordo delle imbarcazioni ci saranno quattro scrittori e due scrittrici under 35 (selezionati dall’Istituto di Culture Mediterranee) a cui sarà affidato il compito di catturare le emozioni del viaggio di regata in arrivo nel prossimo weekend. Appunti in scrittura che successivamente saranno custoditi in un libro, pubblicazione prevista in lingua italiana e albanese, in ricordo della prima edizione di “Vele per la Cultura”.

Emozioni in arrivo, quindi, lungo le 90 miglia marine di questo primo evento del progetto “Il mare che unisce”, a firma dell’Associazione per i Servizi al No Profit e della Uisp Provinciale di Lecce, che tuttavia prima di spostarsi tra cielo e mare saranno di scena anche sulla terra ferma.

Dinanzi al porto, infatti, la mattina del 15, 16 e 17 maggio sarà scandita dai ritmi sportivi degli alunni delle scuole gallipoline all’interno del “Villaggio Uisp”: pallavolo, basket, calcetto, arti marziali, nuoto ed altre sorprese adrenaliniche tra cui, naturalmente, la possibilità di assister al via della partenza della prima edizione di “Vele per la Cultura”.

Pertanto, nel segno dei temi dello Sport, della Cultura e del Turismo dal mare di Gallipoli sta per innalzarsi un ponte di rafforzamento dell’amicizia con il popolo albanese. Un’unione prima dettata dalla Storia con il primo abbraccio solidale degli anni ’90, servito al Paese delle Aquile per spiccare il volo verso la libertà, ora, con questa veleggiata culturale, di nuovo insieme verso nuove strade da percorrere in due.Vela Gallipoli-Valona

Un crederci partecipativo che vede in azione oltre all’Associazione per i Servizi al No Profit e alla Uisp Provinciale di Lecce anche delle Associazioni Circolo Nautico Gallipoli e Sud Est Diving di Otranto. Hanno inoltre dato il patrocinio alla manifestazione la Regione Puglia con l’Assessorato al Mediterraneo, il Consolato Generale d’Italia a Valona, la Città di Gallipoli, la Provincia di Lecce Assessorato alle politiche Giovanili, la Fondazione Città del Libro di Campi Salentina, l’Istituto di Culture Mediterranee, la Città di Valona e la Città di Bari con l’assessorato al Marketing Territoriale. A tal proposito, nel mese di luglio è in programma la regata Valona-Bari per scrivere il secondo capitolo di “Vele per la Cultura”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.