Tempo di lettura: 3 minuti

Basket Nardò 2POZZUOLI (di Gabriele De Pandis) – “We have a dream… Believe it”. Lo slogan sulle magliette dei numerosi tifosi ed appassionati neretini, con il comprensibile gioco di parole sulla lettera B come la Divisione Nazionale B, divenuta il sorprendente obiettivo stagionale. sembra descrivere la parabola della Nuova Andrea Pasca Nardò. La vittoria di domenica in quel di Pozzuoli, campo già violato nella fase ad orologio lo scorso 30 marzo, consegna agli uomini di coach Bray la vittoria di gara-1 della semifinale con conseguente possibilità di raggiungere l’atto finale del campionato già in gara-2 che andrà di scena giovedì al “Pala Andrea” di Nardò. Un sogno che ad inizio stagione sembrava poco più che un’utopia. La vittoria, maturata con il punteggio di 56-67, è stata frutto di una gara dura e difficile ma superata alla fine grazie alla solita e grandissima forza d’animo del collettivo neretino, squadra composta da un infinita serie di titolari dediti al continuo sacrificio e determinati fino alla fine.

Primo quarto– Consueto quintetto per coach Bray: Colella, Malamov, l’ex Chirico, Ferrienti e Manca; dall’altra parte coach Serpico schiera: Aprea, Orsini, Orefice, Errico e Luongo. Impatto positivo alla gara dei granata con il duo Andrea Malamov e Francesco Ferrienti si firma il primo break 0-4. I locali rispondono con l’MVP del campionato Aprea e con l’ottimo Orsini (7 punti nel primo quarto). Ferrienti diventa immarcabile nell’area puteolana (4/4) ben servito dal regista Colella e dallo stesso Malamov. Aprea realizza dai 6.75 e nel finale di frazione Artiaco trova il canestro del +5 allo scadere della frazione: 25-20 Pozzuoli.

Secondo quarto– Colella e Ferrienti sono gravati di falli, dentro per Nardò: Ferilli, Malamov, Chirico, Durante e Manca. Pronti-via ed è Giuseppe Ferilli a battezzare la difesa zona locale. Sul capovolgimento di fronte è ancora Orsini l’uomo più in forma del team di coach Serpico. Fabrizio Durante mette 5 punti a referto, mentre Antonio Chirico si sblocca, realizzando i primi punti dalla sua mattonella preferita dei 6.75. Nardò in palla ed in partita con Alessandro Manca autore dell’ennesima prova di sostanza. Nel finale, mini-break locale 4-0 con Errico ed Orsini, rientra Michele Colella che nel finale sul punteggio 37-37, risponde al canestro a fil di sirena di Artiaco, nel primo quarto, con un colpo da maestro a 9″ dal termine della frazione tiro da metà campo ed il pirata porta i suoi sul +3: 37-40 all’intervallo, mandando in orbita il nutrito pubblico di fede granata presente al Pala Errico.

Malamov Nardò
Andrea Malamov, 23 punti per lui – A. Pasca Nardò

Terzo quarto– Nardò rientra con: Colella, Malamov, Chirico, Durante e Manca. Buona la partenza dei locali, con Orsini che ristabilisce la parità in avvio, saranno solo 3 i punti messi a referto dalla stessa guardia giallo-blu, che a metà quarto trova qualche difficoltà nella difesa a zona neretina. Malamov bersagliato dalla difesa locale (10/14 ai liberi) mentre Manca ritrova il feeling con il canestro 1/2 dal campo nel quarto. A metà frazione gli stessi Manca e Malamov, raggiungono il terzo fallo personale, con coach Bray che richiama Francesco Ferrienti e Giuseppe Ferilli. Il duo Chirico-Ferrienti non lascia scampo a rimbalzo in difesa (13 rimbalzi difensivi in due). Mentre in avanti Nardò è spinto dagli ottimi apporti di Ferilli, Durante (2/2 ai liberi) e Colella vero leader, neretini sul +6 e nel finale Innocente dai liberi fa 2/2: 49-53 Nardò.

Non c’è tempo per gioire per la vittoria in terra campana: il pensiero di tutti va già a gara 2 di giovedì, con palla a due alle ore 20:00, dove in un Pala Andrea da sold-out, Michele Colella e compagni si giocano il primo match-ball per la finale, un risultato storico che mette i brividi. Nell’altra semifinale Mola vince in casa contro il Campli 71-60.

VIRTUS POZZUOLI  56

Orefice 17, Artiaco 2, Aprea 8, Innocente 8, Caresta n.e., Conte, Luongo 9, Errico 9, Orsini 3, Longobardi n.e. Allenatore: Mauro Serpico. 

NUOVA PALLACANESTRO NARDO’  67

Colella 7, Malamov 23, Manca 6, Ferilli 8, Durante 7, Mazzei n.e., Iacomelli n.e., Dell’Anna n.e., Ferrienti 10, Chirico 6. Allenatore: Tonino Bray. 

ARBITRI: Cassiano e Marziali (Roma)

PARZIALI: 25-20/37-40/49-53/56-67

USCITI PER 5 FALLI: Innocente, Errico (Pozzuoli).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.