Tempo di lettura: 2 minuti

Lerda, leccezionale.itLECCE (di Carmen Tommasi) – Concentrato, carico e con un unico desiderio: battere il Pontedera nei quarti di finale playoff per accedere alla semifinale.  È questo il Franco Lerda pensiero alla vigilia del big match, ad eliminazione diretta, contro i toscani del tecnico Paolo Indiani, matricola terribile del girone B: “Abbiamo vissuto questa vigilia in maniera serena, da squadra concentrata, attenta e desiderosa di iniziare bene questa nuova avventura. In campionato abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di conquistare i playoff, questo ci ha dato autostima e abbiamo raggiunto la giusta serenità e tranquillità. Domani saremo pronti e concentrati. Mi auguro –dichiara l’allenatore piemontese- che, come sempre, il nostro pubblico ci aiuti, perché in queste partite, soprattuto in certi momenti del match, il loro supporto è fondamentale per noi”.

Capitan Fabrizio Miccoli, febbricitante fino a ieri, fa parte della lista dei convocati: giocherà dal primo minuto?

“Fabrizio fa parte dei convocati e vedremo domani di prendere una decisione. Ho ancora un giorno a disposizione e voglio aspettare fino all’ultimo per sciogliere il dubbio, ma comunque, non è l’unico. A prescindere da chi scenderà in campo, sono sicuro che chi sarà chiamato in causa sarà motivato al massimo e farà bene”.

Cosa la preoccupa di più della squadra di mister Paolo Indiani?

“Domani affronteremo un avversario che conosciamo tutti molto bene e che nel reparto avanzato dispone di due giocatori che hanno segnato tanto, 30 gol in due (Grassi e Arrighini, ndr). Hanno un blocco di calciatori già dalle passate stagioni e dei giovani arrivati quest’anno. Sono una squadra libera mentalmente. Non so con che atteggiamento verranno a Lecce, ma a me interessa il nostro. Voglio pensare solo a noi e a quello che faranno i miei ragazzi. Dalle loro dichiarazioni sento che sono trannquilli e sereni, ma il modo in cui giocheranno lo sa solo il loro allenatore”.

Avete provato i calci di rigore in settimana?

“Si, lo abbiamo fatto negli ultimi tre giorni ed è chiaro che questa è una probabilità, ma chi deve calciare non lo so ancora. Abbiamo fatto, ripeto, tre giorni di allenamenti specifici. L’approccio alla gara, però, non cambia nel pensare che potremmo affrontare i supplementari e quindi 30′ in più, ma va valutata questa possibilità e presa in considerazione. Se mi preoccupa il caldo? Tutta la settimana siamo stati sopra i venti gradi e ci siamo allenati ad un’ora in cui le temperature erano più alte, ma per adesso è un caldo sopportabile ”.

La prevendita non sembra delle migliori, cosa si aspetta domani dal pubblico del “Via del Mare”?

“Questa squadra ha avuto il merito di riportare entusiasmo e di ricompattare tutto l’ambiente, di dare carica alla città. Abbiamo fatto una rimonta importante e i nostri tifosi hanno apprezzato, loro sono il nostro valore aggiunto e lo sono sempre stato. In più, soprattutto negli spareggi possono capitare dei momenti di difficoltà in una partita e proprio in quei frangenti il loro apporto sarà decisivo, fondamentale”.

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.