Tempo di lettura: 2 minuti
Lecce Squinzano
Lerda “catechizza” i giallorossi

SQUINZANO (di M. Cassone) – Manto erboso in buone condizioni e baciato dal sole quello del Comunale di Squinzano dove questa mattina i giallorossi hanno svolto un allenamento a “tutta palla”. Dopo il lavoro atletico di ieri al Via del Mare, oggi mister Franco Lerda ha provato diverse soluzioni tattiche, prima con degli esercizi mirati e poi con la classica partitella. Non c’è ombra di dubbio su quale sarà la linea difensiva e il blocco degli interdittori; Martinez e W. Lopez ormai hanno recuperato e dovrebbero entrambi riprendere il proprio posto sulla linea difensiva che sarà completata da Abruzzese al centro e Diniz a destra; Amodio e Salvi dovrebbero essere i due centrocampisti di rottura. Qualche nodo da sciogliere è sulla linea di attacco anche se  è apparso in buona forma Bellazzini che potrebbe partire dal primo minuto a destra e Doumbia a sinistra, il franco-maliano, sull’asse sinistro, con la sua velocità alternata alla grinta di Lopez è stata la vera arma a sorpresa dell’undici salentino in questo campionato dall’esito ancora in bilico. Miccoli a causa di uno stato influenzale è rimasto a casa per curarsi, nel caso in cui non dovesse farcela (ipotesi remota), il tecnico di Fossano secondo quando visto in questi giorni potrebbe optare per un 4-4-2 puro con Bogliacino e Miccoli in panchina e Zigoni e Beretta dal primo minuto in campo. Queste sono tutte ipotesi e nodi che il tecnico scioglierà nelle prossime sedute di allenamento che si svolgeranno a porte chiuse ad iniziare da domani mattina (si ritroveranno al Via del Mare).

DSCF3789
Antonio e Savino Tesoro con Francesco Lillo

Molto determinato e concentrato Franco Lerda ha ripreso i suoi su ogni singolo movimento, chiedendo attenzione alla difesa e alle punte (Zigoni e Beretta) ha ordinato di giocare più vicine; Lopez, invece, ha dispensato a gran voce consigli ai compagni di riparto ricordando che gli attaccanti del Pontedera si muovono sempre in diagonale.

Vicini alla squadra Savino e Antonio Tesoro che da bordo campo hanno seguito tutto l’allenamento in compagnia del team manager, Lillo.

Oltre a Miccoli, era assente l’ormai “habituéD’Ambrosio. Hanno proseguito a svolgere un lavoro personalizzato Sacilotto, Perucchini e Papini (squalificato per domenica). Presenti sette elementi della formazione “Berretti”: Castellana, Chironi, Gaetani, Guadalupi, Monaco, Risolo e Versienti.

L’infermeria del Lecce, nonostante il piccolo campanello d’allarme per lo stato influenzale del capitano, inizia a svuotarsi completamente, sia Sacilotto che Perucchini sembrano “quasi” pronti al rientro.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.