Tempo di lettura: 1 minuto

cellulare-alla-guidaIn Irlanda la tolleranza è zero per gli automobilisti alla guida con il telefono cellulare. Nella migliore delle ipotesi la sanzione è di 1.000 euro, ma in caso di recidiva si superano facilmente i 2.000 euro e si va anche in carcere per tre mesi, che ma diventano dodici se l’infrazione viene reiterata una terza volta.

Il provvedimento è stato firmato dal Governo il 12 aprile, ma diventerà operativo il prossimo primo di maggio. Tra l’altro, il codice della strada irlandese è particolarmente restrittivo, dato che non vieta solamente l’uso di smartphone o altri dispositivi mobili mentre si è al volante, ma sanziona anche il guidatore che semplicemente “accede alle informazioni” dello smartphone. Nella pratica vuol dire non poter usare nemmeno gli auricolari, i kit “a mani libere” e tantomeno i sistemi vivavoce Bluetooth.

Inoltre, in aggiunta alla pena pecuniaria è previsto che l’automobilista venga giudicato da una corte, deputata anche a stabilire il numero di punti patente da sottrarre, che non potranno essere scambiati con un aggravio di pena pecuniaria.

Secondo quanto riportato dall’Irish Times, il portavoce del Ministro dei Trasporti, Leo Varadkar, ha dichiarato che usare il cellulare mentre si guida è un’infrazione grave, tale da giustificare sia l’apparizione davanti al giudice che l’equiparazione alla guida in stato di ebrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. L’Italia, forse, dovrebbe prendere esempio da tutto questo e sicuramente gli incidenti per chi guida utilizzando il cellulare diminuirebbero, ma non solo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.