Tempo di lettura: 1 minuto

Lerda,leccezionale.itLECCE – (di Carmen Tommasi) – Un uovo di Pasqua con una sorpresa ancora tutta da scoprire è quello che sperano di “scartare” i tifosi del Lecce in un finale di stagione al cardiopalma, alla faccia di chi pensava che, in un campionato anomalo, senza retrocessioni, sarebbe stato tutto più facile, soprattutto per quelle squadre che a questo punto del torneo sarebbero state nei piani alti della classifica.

Nel girone B di Prima Divisione il finale è invece da scrivere, tutto o quasi è ancora in gioco e questo a soli 180’ dalla fine del campionato. Il Lecce, invece, in 90′ si giocherà tutto in quel di Pisa, il prossimo 27 aprile, e poi aspetterà “sognante” all’ultima giornata, quando ci sarà lo scontro diretto del “Curi” tra Perugia e Frosinone.

Le due vittorie più importanti della scorsa giornata sono state sicuramente quella dei giallorossi di mister Franco Lerda sul Frosinone di Stellone e del Perugia che ha superato di misura, 1-0, la matricola terribile Pontedera. A due match dalla fine, gli umbri sono in vetta, seguiti ad un solo punto (ma con una partita in più) dai salentini ed a tre dai laziali; sarà insomma presumibilmente una promozione diretta in serie cadetta che potrà decidersi solo sul filo del rasoio.

Ora, arriverà la sosta pasquale: una domenica per staccare completamente la spina, mentre subito dopo capitan Miccoli e soci si giocheranno le ultime chance di approdare direttamente tra i Cadetti in Toscana, sperando in un piacevole “regalino” da Salerno, dove il Perugia cercherà di chiudere il campionato contro una Salernitana che però è ancora in cerca di punti preziosi per accedere ai play-off. Una gara tosta e poi il gran finale. Proprio sul filo del rasoio…

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.