Tempo di lettura: 1 minuto

Lerda, leccezionale.itLECCE  (di Carmen Tommasi) – Era da tempo che il tecnico Franco Lerda sognava un’esultanza come quella di oggi sotto quella “magica” atmosfera che si respira sotto la Curva Nord. E dopo la vittoria di 2-0 del suo Lecce contro il Frosinone, l’allenatore giallorosso ha preso per mano quelli che lui chiama i suoi ragazzi ed è andato a festeggiare con loro:  “Oggi è stata  davvero una bella domenica -attacca Lerda- e abbiamo giocato davanti a tantissime persone.  Volevamo dare una soddisfazione a questo pubblico e a questa bellissima cornice che c’era al Via del Mare; ci siamo riusciti. Dico che è stata una bella partita, perchè abbiamo battuto una squadra forte che è sempre stata avanti. Bravi i ragazzi che hanno fatto un primo tempo importante. L’unico rammarico è il solo gol di vantaggio del primo tempo. Nella seconda parte di gara, in parità numerica, abbiamo rischiato poco e nulla: non ricordo, infatti,  una parata di Caglioni.  Mi è piaciuto l’atteggiamento e lo spirito di sacrificio di tutti. Un bel gruppo. Ora faremo Pasqua in maniera tranquilla,  ci sarà la domenica di riposo e poi alla ripresa andremo a Pisa”.

 Walter Lopez, invece, ha subito un infortunio che terrà lontano l’uruguaiano dal rettangolo verde: “Per lui si sospetta uno stiramento e credo che starà fuori 3-4 settimane. Dico bravo a Sales che ha fatto bene dopo diverse gare senza giocare, è entrato in maniera positiva in partita, così come Bogliacino. Se ero arrabbiato con Barraco? Io me la prendo con tutti, con Miccoli, con Abruzzese. Noi eravamo sereni al punto giusto. Eravamo consci dell’importanza del match. Dovevamo fare una bella prestazione, ma era importante portare i tre punti. Abbiamo cercato sempre di giocare e di fare. I miei cambi sempre azzeccati? Rispondo come Mourinho: ‘culo’ (sorride, ndr)”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.