Tempo di lettura: 2 minuti

Miccoli, leccezionale.itSQUINZANO (di Car. Tom.) – Ed ecco il Frosinone. La partita delle partite. Quella più importante della stagione. La gara che può cambiare le sorti del campionato. Il match da non fallire. E se fosse per capitan Fabrizio Miccoli scenderebbe già in campo, senza aspettare la lontana domenica, perché l’adrenalina è già tanta e la tensione emotiva cresce giorno dopo giorno: “La promozione diretta? È evidente che tutto passa dal risultato di domenica prossima. Se dovessimo vincere e dovesse arrivare qualche risultato a nostro favore, ci sarebbero buone possibilità. Se questa era la partita che sognavo davanti al mio pubblico? No, all’inizio della stagione avrei sperato di vincere il campionato con qualche giornata d’anticipo, ma vista la nostra partenzaspiega l’ex Palermo, 13 gol in campionato- giocarsi domenica questa possibilità è un sogno. Ci serve l’entusiasmo dei nostri tifosi, a parte la Curva Nord che ci è stata sempre vicina, spero che in tanti siano presenti sugli spalti del Via del Mare. Cosa darei pur di andare in B? Davvero tutto (sorride, ndr)”.

LA PARTITA DELLE PARTITE – Battere a tutti i costi la squadra di Stellone e sperare in qualche passo falso del Perugia: “Sappiamo che la sfida contro il Frosinone è la partita dell’anno. Stiamo preparando questa gara nello stesso modo delle altre, ma c’è già un po’ di adrenalina, siamo pronti a giocarci nel miglior modo possibile le nostre carte. Nella partita d’andata abbiamo giocato il più bel primo tempo della stagione, ma è meglio non pensarci più. Cancelliamo quella partita e concentriamoci per rifare lo stesso tipo di prestazione. Il Perugia? Hanno un calendario molto difficile. Affronteranno il Pontedera e la Salernitana che sono due squadre dure”.

ORGOGLIO DI CAPITANO – Alla parola serie B, all’attaccante giallorosso gli si illuminano gli occhi, ma il bomber di San Donato ha qualcosa da dire ai suoi compagni di squadra: “Comunque dovesse andare voglio dire già da ora che sono orgoglioso di essere il capitano di questo gruppo, perché non è vero che sono arrivato a Lecce già con la fascia al braccio. Mi hanno voluto loro e io dico che sono stati rispettosi verso i tifosi per tutto il campionato e nessuno fuori dal campo ha mancato di rispetto all’ambiente, e a questo ci tenevo e i ragazzi mi hanno preso alla lettera”.

Qui di seguito il video sulle dichiarazioni di oggi di Fabrizio Miccoli nella conferenza stampa tenutasi al “Comunale di Squinzano”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.