Tempo di lettura: 2 minuti

Lerda, leccezionale.itSQUINZANO (di Carmen Tommasi) – Pochi minuti di dialogo fitto ed esplicativo ai suoi, a bordo campo, poi il tecnico Franco Lerda dà il via alla seduta d’allenamento in vista del big match col Frosinone di domenica allo stadio “Via del Mare“, partita che varrà un’intera stagione. “La gara dell’anno”, come l’ha definita oggi capitan Fabrizio Miccoli in conferenza stampa. C’era tanto buon umore, adrenalina e massima concentrazione questa mattina nel quartier generale di Squinzano per la gara contro gli uomini di mister Stellone, ma l’ex tecnico del Toro stemperava il tutto stimolando in continuazione Romeo Papini e compagni, anche durante le esercitazioni tattiche con la squadra divisa in più gruppi: “Forza ragazzi, perché chi arriva ultimo fa le flessioni”, urlava sorridendo il tecnico di Fossano ai suoi.

PADRE E FIGLIO – Nella settimana più delicata per il Lecce, quella della sfida verità contro i “canarini”, la famiglia Tesoro non fa mancare il calore e l’apporto alla comitiva giallorossa. Alla seduta era presente il diesse Antonio Tesoro, fresco di ritorno da Coverciano dove è stato impegnato per il corso per direttore sportivo, ed il patron Savino che, anche durante la conferenza di capitan Miccoli, prima dell’inizio della seduta di allenamento, ha ascoltato in silenzio le dichiarazioni dell’attaccante di San Donato, per poi andare a salutare il resto della squadra.

RICONFERMA PER DINIZ? – L’assenza per la giornata di stop affibbiata dal Giudice sportivo a Gilberto Martinez cambierà qualcosa nella linea difensiva a quattro ed il tecnico giallorosso sembra avere intenzione di riconfermare, dopo la più che positiva prova di Grosseto, il brasiliano Marcus Diniz sull’out destro (con Simone Sales che da martedì è ritornato a lavorare con il gruppo ed è pronto a riprendersi il suo posto), la coppia di centrali dovrebbe essere formata da Kevin Vinetot e Giuseppe Abruzzese, mentre a sinistra ci sarà l’inamovibile Walter Lopez.

ANCORA 4-2-3-1 – Contro i ciociari, mister Lerda dovrebbe riproporre il suo collaudato 4-2-3-1, così come nell’ultima trasferta in terra toscana. Davanti alla difesa, con Nicholas Caglioni tra i pali, dovrebbero agire Nicolas Amodio (in ballottaggio con Stefano Salvi) e Papini. A supporto di capitan Miccoli, ci saranno Ferreira Pinto (che potrebbe prendere il posto di un “opaco” Dario Barraco), Giacomo Beretta (con Gianmarco Zigoni che scalpita per un posto dal primo minuto) e Doumbia. Non saranno sicuramente della partita Luis Sacilotto ed è in forse anche Mariano Bogliacino (l’uruguaiano oggi è apparso in palla e ha partecipato anche all’amichevole a tutto campo in famiglia di fine seduta, ma se non sarà al top non verrà rischiato e tornerà tra i convocati per la gara con il Pisa).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.