Tempo di lettura: 1 minuto

TesoroLECCE – Il Lecce con una nota pubblicata sul sito ufficiale risponde alle illazioni che il presidente del Grosseto, Piero Camilli  ha rilasciato subito dopo la gara persa 1-0 in casa proprio contro il Lecce (LEGGI QUI).

La risposta del club di Piazza Mazzini è dura, ferma e decisa. Leggendola, si evince la volontà di portare la questione davanti agli organi preposti per fare chiarezza. Ecco di seguito la nota ufficiale:

Rispondere a Camilli è offensivo per la nostra educazione e la nostra intelligenza. Sotto la sua presidenza ci sono stai oltre 10 giocatori condannati poi per illecito sportivo, nonché due direttori sportivi, di cui uno in particolare che ha accusato direttamente il presidente. Nella nostra squadra non ce n’è neanche uno, fino a prova contraria. Denunceremo Camilli presso la Procura Federale e, se ci concederanno una deroga, anche presso la Giustizia ordinaria. Le sue sono dichiarazioni gravissime che ledono l’immagine dell’U.S. Lecce, dei tesserati, dei suoi tifosi e della città intera. Inoltre, per ciò che riguarda il valore tecnico della nostra squadra, vogliamo far presente al presidente Camilli che tra Lecce e Grosseto ci sono 18 punti di differenza

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.