Tempo di lettura: 2 minuti

gro0708LECCE (di Italo Aromolo) – Hanno dovuto aspettare quasi un secolo prima di incontrarsi per la prima volta Grosseto e Lecce, squadre nate rispettivamente del 1912 e nel 1908: il primo precedente tra le due compagini infatti, che domenica prossima, nella 31esima giornata del campionato di Prima Divisione Girone B, si affronteranno per la quarta volta nella loro storia, è datato piuttosto recente: 9 marzo 2008.

Era il vincente Lecce di mister Giuseppe Papadopulo quello che scese in campo per la prima volta allo stadio “Zecchini” (stagione di Serie B 2007/’08), riuscendo a conquistare un punto grazie all’autogol di testa del difensore maremmano Duccio Innocenti, che pareggiò il momentaneo vantaggio biancorosso a firma del bomber lituano Tomas Danilevicius (risultato finale: 1-1). A fine campionato, i giallorossi sbarcarono trionfalmente nel massimo campionato, dopo la soffertissima cavalcata per le forche caudine dei play-off (vinti in finale contro l’Albinoleffe).lec 0910

Un altro epilogo ugualmente felice (promozione in Serie A) caratterizzò il campionato del Lecce di Serie B 2009/’10, annata in cui le due squadre, proprio come accade oggi, si affrontarono nel mese di aprile: i gol di Guillermo Giacomazzi, Angelo e Daniele Corvia, con la regia tecnica di mister Gigi De Canio, permisero ai salentini di espugnare in gran stile lo “Zecchini” (3-0) e proseguire quello splendido cammino che al termine di quella stagione li vide alzare verso il cielo la Coppa “Ali della Vittoria”, spettante alla formazione prima classificata del campionato di Serie B.

Il terzo ed ultimo precedente tra il Grosseto ed il Lecce è poi storia di oggi: nella stagione in corso, le due squadre si sono affrontate nella fase a gironi della Coppa Italia Lega Pro, nello scorso mese di novembre, quando un Lecce infarcito di giovani, tra cui si misero in bella mostra i baby della “BerrettiMonaco, Guadalupi e Cicerello, dovette soccombere per 2-1 al cospetto di un avversario appena rigenerato dal cambio di allenatore (Stefano Cuoghi era subentrato a Statuto): gli undici uomini di mister Lerda, ad ogni modo, misero in seria difficoltà i toscani che, portatisi sul 2-0 al termine del primo tempo grazie alle reti di Esposito e Scappini, nella ripresa subirono il ritorno dei giallorossi, a segno prima con Erminio Rullo e poi vicinissimi al pari con Gianmarco Zigoni (salvataggio sulla linea del difensore toscano Biraschi).grolec tab prec

Il bilancio ai punti, dunque, è in perfetto equilibrio (una vittoria per parte ed un pareggio) mentre il bilancio che riguarda i gol fatti sorride ai giallorossi, per i quali sono 5 le reti realizzate (sono sempre andati a segno nelle trasferte contro il Grosseto) mentre sono solo 3 quelli al passivo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.