Tempo di lettura: 2 minuti
oook
foto concessa dall’ufficio stampa Svicat

La Svicat del Patron Camilli fa visita alla Primavera Roma; in terra laziale, però, i salentini, non vanno oltre il pareggio. 17 pari e due punti in più in classifica.

Tante emozioni quasi tutte nel primo tempo: intorno al quarto d’ora i leoni verdi mettono a segno, dopo un bel “carretto”, la prima meta di giornata con Talal. Dalla piazzola Spagnoli sbaglia e il risultato rimane 0-5.

I padroni di casa rispondono subito, vanno in meta e realizzato il piazzato portandosi sul 7-5.

I ragazzi di coach Fedrigo non sembrano per nulla intimoriti e giocano con il coltello tra i denti, riuscendo con Spagnoli a mettere a segno la seconda meta ma dalla piazzola sbaglia ancora. 7-10, con la Primavera che riesce al termine della prima frazione a trovare su un tiro piazzato i tre punti del pareggio. Si va al riposo sul 10-10.

Il secondo tempo si apre con una grande giocata di Stubbs che realizza una meta spettacolare; dopo aver ricevuto l’ovale da Santillo, confonde due avversari, li salta e calcia in avanti, s’impossessa di nuovo dell’ovale e mette a segno 5 punti. Questa volta dalla piazzola Robuschi non sbaglia. 10-17 per i salentini.

I laziali però non ci stanno a perdere e si proiettano nella metà campo salentina. I ragazzi di Fedrigo tengono bene il campo e assaporano la vittoria che si vedono sfuggire quasi allo scadere, quando sugli sviluppi di una touche,  perdono l’ovale e consentono alla Primavera di realizzare la meta e il piazzato.

Termina così 17-17 pari.

Continua la striscia positiva degli evergreen che però avrebbe potuto, con un po’ di concentrazione in più e un pizzico di fortuna, fare bottino pieno. Ci sarà tanto da riflettere per ripartire, già da domenica, e fare bottino pieno.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.