Tempo di lettura: 1 minuto

Immensa Flavia Pennetta. La tennista brindisina entra bella storia: da prima italiana Top 10 nella storia del tennis azzurro diventa la  prima italiana che conquista Indian Wells, Premier Mandatory appena un gradino sotto gli Slam con montepremi di tutto rispetto. La “million dollar baby” quest’anno parla italiano e fa sua la finale contro la polacca Agnieszka Radwanska, testa di serie numero 2 e 3 della classifica mondiale: 6-2 6-1 il punteggio da incorniciare, per un successo che alla salentina mancava addirittura dal 2010 a Marbella.

A Indian Wells Flavia è partita dai trentaduesimi di finale eliminando in tre set l’americana Taylor Townsend 6-3, 6(4)-7(7), 6-3), poi ha fatto fuori l’australiana Samatha Stosur di nuovo in tre set 6-4, 3-6, 6-1, agli ottavi ha avuto la meglio con una facilità impressionante sulla connazionale Camila Giorgi (6-2, 6-1), ai quarti ha battuto 6-4, 5-7, 6-4 l’americana Sloane Stephens e infine in semifinale ha sconfitto la sua coetanea cinese Na Li, numero due del mondo, in due set 7(7)-6(5), 6-3.

Non so cosa dire, sono molto contenta, spero che l’infortunio di Agnieszka non sia così grave”  racconta un’emozionata Flavia Pennetta  fine match. “Oggi è il mio giorno, il mio momento, questo è uno dei migliori tornei e ringrazio il pubblico per avermi sostenuto. E poi un grazie al mio staff, a Fabio Fognini e a tutti quelli che mi hanno sostenuto”.

Foto: Getty Image.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.