Tempo di lettura: 3 minuti
DSCF3410
Da sinistra verso destra, Mariano Bogliacino, Marco Calogiuri, Giulia Tesoro e don Damiano Madaro

LECCE (di M.Cassone) – Jorge Luis Borges affermò “ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per la strada, lì ricomincia la storia del calcio”. Non possiamo non partire da questo aforisma (diventato senza tempo e che rappresenta nel modo più semplice il calcio) per raccontarvi del protocollo d’intesa sottoscritto dalla Lega Pro, dal CSI, il Centro Sportivo Italiano e l’U.S. Lecce. Questa mattina, nella sala stampa “Sergio Vantaggiato” del Via del Mare si è tenuta la conferenza di presentazione a cui hanno partecipato il vice-presidente del club giallorosso, Giulia Tesoro, il vice-capitano giallorosso, Mariano Bogliacino, Marco Calogiuri, presidente provinciale del C.S.I. Lecce e consigliere nazionale, oltre a don Damiano Madaro, consulente ecclesiastico, direttore dell’Ufficio per la pastorale dello sport e tempo libero della Diocesi di Lecce e padre spirituale storico della società di Piazza Mazzini. L’iniziativa illustrata è un progetto rivolto ai giovani che si approcciano al mondo del calcio il cui nome è “Un’alleanza educativa per i giovani a favore dello sport in oratorio”.

DSCF3390
Giulia Tesoro, vice presidente del Lecce

Ecco le dichiarazioni rilasciate dagli intervenuti. GIULIA TESORO: Questo è un progetto che vedrà la luce nella gara che si giocherà al Via del Mare con il Frosinone con i ragazzi degli oratori che verranno a trovarci allo stadio. Successivamente ci saranno altre iniziative che daranno corpo a questo disegno per mettere in evidenza i veri valori dello sport, inteso come momento di formazione ed educazione. Come U.S. Lecce siamo fieri di aver intrapreso questo percorso con la collaborazione del C.S.I., anche perché personalmente credo molto nell’educazione del tifoso, credo che questo fattore sia importantissimo, perché il tifoso può essere un modo per misurare il livello di cultura di una città. Ne è soddisfatto anche mio padre di questa alleanza, ma purtroppo oggi per motivi di lavoro non è potuto essere qui. In più, ci tengo ad aggiungere che ci piacerebbe che don Damiano tornasse a fare il padre spirituale del settore giovanile“.

MARCO CALOGIURI, presidente provinciale del CSI: “Voglio ringraziare la società giallorossa per la sottoscrizione di questo protocollo che permetterà al mondo del calcio professionistico e a quello degli oratori di prendersi per mano per far vincere i valori dello sport. Questo percorso di valori educativi dell’oratorio nello sport professionistico non è facile da realizzarsi, ma noi con un piccolo sforzo vogliamo proporre dei valori con una serie di iniziative che porteranno i ragazzi allo stadio ad animare gli spalti. In più, c’è l’iniziativa ‘la notte dei capitani’,  in cui il capitano e i giocatori andranno negli oratori per portare la loro esperienza. Siamo dei sognatori e ci piace crede che tutto questo sia possibile“.

DSCF3401
Don Damiano Madaro

DON DAMIANO MADARO: Gli oratori da sempre hanno fatto la storia anche delle grandi squadre ed è importante che diventino luogo di socializzazione tra sport ai massimi livelli e sport di base per il realizzarsi della persona nella sua totalità ed esperienza. Poi siamo stati tutti dei bambini dietro ad un pallone. Tanti calciatori forse potrebbero ritrovare la giusta dimensione ritornando negli oratori e la Chiesa di Lecce crede molto nel fatto che lo sport possa essere un mezzo di educazione e crescita“.

MARIANO BOGLIACINO: “Come giocatori siamo contenti di questo progetto che nasce e si sviluppa con l’oratorio; lì ancora si gioca con il cuore e per divertirsi. Noi calciatori andremo più spesso all’oratorio per incitare i ragazzi. Anche perché il calcio è uno sport bellissimo che forma come persone ed è questa la cosa più importante“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.