Tempo di lettura: 2 minuti

campi di fieno haiku..LECCE – Oggi pomeriggio, alle ore 18:30, presso il Centro You&Me, in viale De Pietro, a Lecce, verrà inaugurata la mostra personale di arte contemporanea dell’artista salentina Monica Marzano in arte Momartè, dal titolo “Il volto delle parole sussurrate”. L’iniziativa è realizzata dal Centro di aggregazione giovanile You&Me, gestito dall’Associazione Euro, in partenariato con il Comune di Lecce, e rientra nell’ambito del progetto “Giovani, legalità cittadinanza e partecipazione”, finanziato nell’ambito del PON FESR “Sicurezza per lo Sviluppo” dal Ministero dell’Interno.

Sono previsti i saluti del vicesindaco di Lecce e assessore alle politiche sociali, Carmen Tessitore, del presidente dell’Associazione Euro, Eugenio Ceglia. La presentazione dell’artista e delle sue opere sarà curata dal giornalista, scrittore e poeta Paolo Congedo.

Verranno esposti alcuni lavori di fotografia e poesia: gli “Mmsarte” dal nome del manifesto della corrente artistico-letteraria ideato nel 2009 proprio dalla stessa Monica Marzano, in collaborazione con alcuni artisti siciliani.

Perché Mms? Perché si ambisce a piccole inquadrature, cogliendo l’attimo senza alcuno studio specifico delle tecniche fotografiche, cercando di materializzare delle sensazioni che respiriamo nella quotidianità, sorridendo quindi di un piede storto, ridendo di un baffo buffo, giocando con il corpo, ironizzando con gli oggetti, ma anche denunciando, attraverso questi tempestivi scatti, problematiche di alto valore civico-sociale. E proprio questi veloci e improvvisi scatti verranno, dagli artisti ideatori, denominati Mms, perché inizialmente fatti veicolare da cellulari a cellulari e da mail a mail per studiarli, valutarli e “scrivere” di essi. Un’arte digitale nata in rete e soprattutto voluta e sentita arte collaborativa.

Perché Arte? Perché tende a rendere poetico il progresso, rivestendo di poesia semplici foto, dando spessore ad esili immagini, colmando di vita qualsiasi inquadratura. Mmsarte altro non è che un assiduo assemblaggio di Immagini e Parole, un contemporaneo sfogo artistico con chi con l’arte vuol solo giocare o coscientemente denunciare, seducendo con straordinaria passione chi si sofferma a guardarli.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.