Tempo di lettura: 1 minuto

L’amministratore unico del Bari, Francesco Vinella, consegnerà venerdì 7 marzo al Tribunale di Bari i libri contabili della società per avviare la procedura di fallimento. Vinella lo ha annunciato ai giornalisti leggendo una stringata nota. L’avvio della procedura fallimentare potrà favorire il passaggio del titolo sportivo ad altro gruppo imprenditoriale per consentire, dopo l’aggiudicazione all’asta, l’iscrizione della squadra, entro il 30 giugno, ad un campionato professionistico.

Questo il comunicato diffuso sul portale ufficiale del Bari dall’amministratore unico biancorosso che  informa quanto segue “Nella mia qualità di Amministratore Unico e Legale Rappresentante dell’Associazione Sportiva Bari S.p.A., comunico che in esecuzione alla delibera assembleare del 24 febbraio u.s., provvederò venerdì 7 p.v. al deposito del ricorso per dichiarazione di fallimento della Società da me rappresentata, presso il competente Tribunale di Bari. Preciso che nelle more della delibera assembleare, la Società è stata sottoposta al rituale controllo di monitoraggio da parte dell’Agenzia Delle Entrate per conto della F.I.G.C., ed è a tutt’oggi interessata da verifica generale, da parte del medesimo Ufficio. Prendo questa decisione in adempimento dei miei obblighi di Amministratore ed in ottemperanza alla predetta delibera assembleare, ma con il rammarico di non aver potuto concludere una trattativa di sostenimento di diversa procedura già concretamente avviata, che avrebbe potuto garantire un migliore soddisfacimento di tutti i creditori, e una migliore salvaguardia di quanti a vario titolo, con impegno, dedizione e spirito di sacrificio sostengono attività lavorative per il Bari Calcio“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.