Tempo di lettura: 1 minuto

Amodio, leccezionale.itSQUINZANO (Car. Tom.) – Nicolas Amodio si tiene stretta l’importante vittoria col Gubbio e pensa già all’Ascoli. Con un solo obiettivo: fare bene, essere gruppo e non guardare la classifica: “A Gubbio abbiamo giocato un buon primo tempo, facendo scorrere bene il pallone, nonostante il gol del 2-1 incassato sul finire dei primi 45 minuti. Nella ripresa – ha spiegato il centrocampista di Montevideo, classe ’83 – siamo stati un po’ più coperti,  ma la cosa importante era il risultato che è arrivato ed è quello che conta. Forse, però, potevamo chiudere prima la partita, ma la cosa positiva che sta emergendo in queste giornate è che chiunque scende in campo sta facendo bene”.

L’ex centrocampista del Napoli crede fermamente che la forza del “suo” Lecce sia il gruppo e che tutti gli elementi della rosa, anche chi gioca meno, siano fondamentali per gli equilibri della squadra: “Gli infortuni subiti da Doumbia e Zigoni sono un peccato, perchè entrambi stavano facendo molto bene, ma abbiamo dimostrato che chi entra a gara in corso, si adatta subito al gioco della squadra, sapendo quello che si deve fare. Tutti i giocatori che compongono la nostra rosa ci sono con la testa e con la voglia di arrivare in fondo a questo campionato”.

Frosinone e Perugia sembrano in difficoltà, ma il giocatore uruguaiano non si fida: “Non mi aspettavo una frenata di Frosinone e Perugia, anche se un calo nell’arco di una stagione ci sta. Noi dobbiamo continuare sulla nostra strada, poi se perderanno altri punti meglio per noi, ma le nostre attenzioni sono sulle nostre partite”.

Qui di seguito il video con le dichiarazioni del mediano giallorosso nella conferenza stampa odierna:

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.